Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Osservatorio economico: "Non si parli di ripresa, ma c'è inversione"

L'OCCUPAZIONE NELLA MARCA MOSTRA SEGNALI DI RISVEGLIO

In un anno creati 1.300 nuovi posti di lavoro in più


TREVISO - Dopo una lunga caduta, l'occupazione, nella Marca, mostra segnali di inversione di tendenza. Tra ottobre 2014 e settembre 2015 sono stati create 1.317 nuove posizioni di lavoro dipendente in più. Dall'inizio della crisi, nel 2008, comunque restano ancora più di 11mila i posti persi in totale. E c'è un'intera cittadina (circa 30mila persone) in cerca di lavoro. Soprattutto sono in aumento le assunzioni a tempo indeterminato: oltre 16mila quelle effettuate in provincia, nei primi nove mesi del 2015, quasi 6mila in più rispetto all'anno precedente. Effetto certamente delle nuove normative sul mercato del lavoro e degli sgravi fiscali: almeno metà di queste assunzioni, però, spiegano gli analisti, sono indipendenti dagli incentivi e le imprese hanno impiegato nuovo personale per far fronte al maggior lavoro (o alla prospettiva di una prossima crescita). Chi il lavoro l'ha perso, tuttavia fatica non poco a ritrovarlo, come conferma il numero pressoché stabile (intorno a 6mila unità) dei lavoratori in mobilità.
A tracciare la fotografia è il pre-consuntivo dei primi nove mesi dell'anno dell'Osservatorio economico e sociale di Treviso.
Con l'export in crescita del 9,2% nella prima metà dell'anno (alla frenata degli ex emergenti Brasile, Russia, India e Cina risponde il balzo Usa, al più 31%), qualcosa si muove anche sul fronte della domanda interna. Lo confermano, ad esempio, le compravendite immobiliare, in aumento del 6% (dopo essersi dimezzate dal 2007 al 2014), o il rinnovo del parco auto: 12,8% di immatricolazioni in più tra gennaio ed ottobre.
Le difficoltà comunque non sono finite e, anzi, probabilmente dureranno ancora per diversi anni, spiega il presidente dell'Osservatorio, Domenico Dal Bo'.
Proprio per questo non si può parlare di ripresa, conferma Federico Callegari, responsabile del comitato scientifico dell'Osservatorio, perchè questo significherebbe sottintendere un ritorno al passato. Si intravedono, segnali, pur deboli, di una svolta.