Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gremita la chiesa di Soligo per la festa di S. Nicolò

STANDING OVATION PER I SOLISTI DI VENETO UNO

La grande musica classica ha incontrato l'organo di Callido


FARRA DI SOLIGO - E' uno degli ultimi strumenti costruiti da Gaetano Callido, il più celebre e prestigioso organaro italiano. Ed è stato proprio lo storico organo, realizzato nel 1806 per la chiesa di Soligo, uno dei protagonisti del nuovo concerto de I Solisti di Radio Veneto Uno che si è tenuto venerdì sera.
Oltre 150 persone hanno occupato ogni posto disponibile nella chiesa, alzandosi in piedi a fine concerto per applaudire la straordinaria performance de I Solisti di Radio Veneto Uno.
A far rivivere i fasti della
grande musica, tramite le sue sonorità, un organista unanimemente considerato dai colleghi musicisti, tra i più autorevoli maestri del vecchio continente: Gianandrea Pauletta. Certo non da meno il violino solista: Glauco Bertagnin, altro grande professionista appena rientrato da una tournée di concerti e lezioni esclusive in Giappone.

Portare la grande musica presso la gente, renderla partecipe e protagonista, anche per non dimenticare le belle tradizioni, peculiarità di una terra che è stata molto felice, è fare cultura.
E se si tratta di fare cultura, “I Solisti di Radio Veneto Uno” di certo non si tirano indietro: d'intesa con l'Assessorato alla Cultura e la municipalità tutta di Farra di Soligo, in occasione della tradizionale festività di San Nicolò, hanno inserito una nuova data nel ricco calendario di eventi musicali che l'Associazione culturale Veneto Uno ha voluto dedicare alle commemorazioni del centenario della Grande Guerra, lanciando, con il linguaggio universale della musica, un messaggio di pace e di ricordo di tutti i caduti, militari e civili. Un appuntamento che rientra anche nell'edizione 2015 del Prosecco Festival – Prosecco Classic Festival, rassegna che da anni vuole accomunare la musica e un'espressione di eccellenza del nostro territorio come il prosecco.
Il concerto organizzato dal Comune di Farra di Soligo, godeva del patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Treviso, della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione Anniversari di Interesse Nazionale e dello Stato Maggiore dell'Esercito Italiano.
Il programma ha proposto un ideale dialogo tra le sonorità degli archi e la spiritualità evocata dalla polifonia dell'organo, attraverso i brani di alcuni dei più celebri compositori mondiali. Ecco allora il Concerto RV 542 che Antonio Vivaldi ha scritto proprio per questo abbinamento (del maestro veneziano verrà eseguito anche il Concerto per due violini in La maggiore). O ancora il Concerto per organo ed archi HWV 292 di Georg Friedrich Händel.
La particolare attenzione che sempre i Solisti di Radio Veneto Uno riservano alla grande tradizione musicale veneta ha esaltato, invece, un altro strumento: l'oboe. Così di Tomaso Albinoni il pubblico ha potuto ascoltare il Concerto per oboe opera 9 e di Alessandro Marcello l'Adagio in Re minore per oboe ed archi, mentre di Giuseppe Tartini è stato scelto il Concerto per violoncello ed archi in La Maggiore. Non sono mancati anche alcuni classici, molto noti eppure sempre capaci di grande suggestione come l'Aria sulla quarta corda di Bach o l'Ave Maria, ispirata al francese Charles Gounod da un preludio del sommo maestro tedesco.


Il programma:

Antonio Vivaldi – Concerto per organo e archi RV 542
Antonio Vivaldi - Concerto per due violini in La Maggiore RV 519
Tomaso Albinoni – Concerto per oboe opera 9 n°2
Georg Friedrich Händel – Concerto per organo e archi HWV 292 op 4 n° 4
Alessandro Marcello – Adagio in Re minore per oboe e archi
Johann Sebastian Bach – Aria sulla quarta corda
Giuseppe Tartini – Concerto per violoncello e archi in La maggiore
Joahnn Sebastian Bach/ Charles Gounod – Ave Maria


I Solisti di Radio Veneto Uno:

Violini: Glauco Bertagnin, Erica Fassetta, Sabina Bakholdina, Luca Mares, Riccardo Paltanin, Matteo Anderlini, Marco Giglione
Viola: Francesca Levorato, Marta Traversi.
Violoncello: Giuseppe Barutti, Lorenzo Parravicini
Contrabbasso: Luca Stevanato

Solisti:
Violino: Glauco Bertagnin, Erica Fassetta
Oboe: Stefano Marangoni
Organo: Gianandrea Pauletta
Direttore: Giorgio Sini


Galleria fotograficaGalleria fotografica