Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Decisivo l'allarme dato al 112 da una residente

FURTI A TARZO: IN CELLA PADRE, FIGLIO E LE MOGLI

Banda di nomadi fermati dai carabinieri, colpo sventato


TARZO - Hanno tentato di mettere a segno una serie di furti in alcune abitazioni di Tarzo, in via Toniolo, ma sono stati arrestati dai carabinieri della Cison di Valmarino, intervenuti immediatamente grazie alla decisiva segnalazione di una residente che si era trovata a tu per tu con i malviventi. A finire in manette Donovan Cari, 43enne di Santa Lucia di Piave, la moglie Isabella Held, 38 anni, il figlio Kim Cari, 22enne e la sua compagna, Denis Majer, di 25 anni, entrambi di Trevignano. Ad entrare in azione, verso le 16.45 di lunedì scorso, erano state le due donne del gruppo che dopo aver aperto il cancelletto d'ingresso di un'abitazione di via Toniolo hanno tentato inutilmente di entrare all'interno di un appartamento al pianterreno e nella taverna sottostante. Le nomadi si sono poi dirette al primo piano ma la padrona di casa, sentendo alcuni rumori provenire dall'esterno, è uscita dal suo appartamento e le ha sorprese. Quando la donna ha chiesto loro cosa stessero facendo li le nomadi hanno risposto dicendo che erano alla ricerca di un fantomatico agriturismo e si sono poi dileguate a piedi. La residente non ha perso tempo: subito è scattata una telefonata al 112. Sul posto sono giunte due pattuglie dei carabinieri di Cison di Valmarino che hanno bloccato le due donne e i rispettivi mariti mentre tentavano di dileguarsi a bordo di una Mercedes Coupè. Per i quattro è scattato l'arresto per tentato furto. A bordo del mezzo non sono stati trovati attrezzi da scasso e neppure refurtiva, segno che il raid ladresco è fallito proprio sul nascere. Importante l'allarme dato immediatamente ai militari: pochi giorni fa proprio i cittadini erano stati sensibilizzati durante un incontro pubblico. Lo sottolinea anche il comandante provinciale dell'Arma, Ruggiero Capodivento e il comandante dei carabinieri di Vittorio Veneto, il capitano Alberto Giletti.