Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stessa pena del cliente, che l'ha convertita in 15 mila euro

INCONTRO A LUCI ROSSE IN AUTO: DUE MESI ALLA LUCCIOLA

Beccati dai carabinieri a Preganziol durante un rapporto orale


PREGANZIOL - Due mesi di reclusione convertiti in quindicimila euro di multa per un rapporto orale con una prostituta consumato in auto. Erano costati davvero molto cari i bollenti spiriti a un 53enne di Aviano, in provincia di Pordenone, finito a processo per rispondere di atti osceni in luogo pubblico. 
L'uomo, citato direttamente a giudizio dalla Procura di Treviso, aveva scelto la via del patteggiamento. La lucciola, imputata per lo stesso reato, aveva invece deciso di affrontare il dibattimento. Senza lo sconto di un terzo della pena in virtù del rito alternativo, ha rimediato la stessa condanna (due mesi di carcere), ottenendo la sospensione condizionale della pena. L'episodio a luci rosse contestato dagli inquirenti si era verificato il 6 gennaio 2013. Il 53enne, passando per il Terraglio a Preganziol, aveva adocchiato la 26enne, aveva accostato la propria auto e, concordato il prezzo della prestazione, aveva fatto salire la giovane nella vettura. I due si erano appartati nel parcheggio del supermercato Lidl, sotto un lampione e circondato da diverse abitazioni. Convinti di essere lontano da occhi indiscreti, lui si è calato i pantaloni lasciando che lei si adoperasse in un rapporto orale. Ma le loro performance non erano sfuggite agli occhi di un residente, che aveva chiamato il 112. 
All'arrivo dei militari, cliente e lucciola erano ancora “occupati”.