Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un anno e un mese inflitti al 39enne Emanuel Botteon

RUBA LE OFFERTE IN CHIESA: DUE CONDANNE IN UN MESE

Beccato a rubare nella cattedrale di Vittorio Veneto


VITTORIO VENETO - Seconda condanna nel giro di appena due settimane per Emanuel Botteon. Il 39enne di Vittorio Veneto, mentre in tribunale a Treviso si celebrava il processo a suo carico per il furto di alcune monete da una cassetta delle offerte della cattedrale di Vittorio Veneto, datato fine agosto, era tornato a colpire nello stesso posto e con lo stesso obiettivo: rubare le offerte. Il giudice lo aveva condannato a otto mesi di reclusione, non sapendo che di lì a poco l'imputao sarebbe finito ancora in manette, incastrato dlle telecamere di sorveglianza che il parroco aveva fatto installare nella chiesa. Rimediati 8 mesi di reclusione per il primo fatto, Botteon è stato condannato a un anno e un mese di carcere per il secondo, nonostante il furto non sia andato a buon fine. I fatti risalgono al 13 novembre scorso. Il 39enne era entrato nella cattedrale seguendo un anziano e mettendosi a pregare sui banchi. Quando l'anziano è uscito, Botteon avrebbe iniziato ad armeggiare su una cassetta per le offerte. Non sapeva però di essere ripreso dalle telecamere che nel frattempo erano state installate all'interno del luogo di culto vittoriese. E non sapeva nemmeno che una pattuglia dei carabinieri gli stava alle costole. Appena ha sentito gli uomini dell'Arma entrare in chiesa, Botteon si sarebbe inginocchiato di nuovo in un banco, facendo finto di pregare e gettando a terra il ferretto con il quale stava cercando di estrarre le monetine. Ma la sceneggiata non era servita e i carabinieri lo avevano arrestato con l'accusa di tentato furto aggravato. Il risultato è che Botteon, dopo la prima condanna, ne ha rimediata una seconda ancora più pesante.