Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paese, il giallo della ragazza scomparsa dal febbraio 2013

I GENITORI DI MARIANNA: "NO ALL'ARCHIVIAZIONE"

Presentata richiesta per riaprire il fascicolo sulla 20enne


PAESE - E' stata presentata sabato scorso dai genitori di Marianna Cendron, Pierfrancesco ed Emilia, attraverso il proprio legale, l'avvocato Stefano Tigani, richiesta di opposizione all'archiviazione del fascicolo d'indagine riguardante la propria figlia Marianna, la 20enne di Paese scomparsa il 27 febbraio 2013 al termine del proprio turno di lavoro al golf club di Salvarosa, dove la giovane lavorava come cuoca. Il pm Massimo De Bortoli che aveva aperto il fascicolo d'indagine con l'ipotesi di reato del sequestro di persona, ha motivato la scelta di archiviare il caso (la notifica alla famiglia Cendron è giunta solo il 2 dicembre) asserendo che secondo quanto è emerso nel corso delle indagini Marianna Cendron si sarebbe allontanata volontariamente dalla propria famiglia. Pierfrancesco Cendron ed Emilia Michielin non hanno però mai creduto in questa eventualità, chiedendo in più occasioni un supplemento d'indagine. A pronunciarsi su un'eventuale riapertura del fascicolo sarà ora il gip. Probabilmente già nei prossimi giorni i coniugi Cendron e il loro legale incontreranno proprio il pm De Bortoli. Del caso di Marianna tornerà ad occuparsi domani sera anche la trasmissione “Chi l'ha visto?”, in onda su raitre. Presenti in studio i genitori di Marianna, l'avvocato Tigana e l'avvocato Antonio La Scala, presidente nazionale dell'associazione “Penelope”.