Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione effettuata dalla Guardia di Finanza di Treviso

SEQUESTRATI OLTRE 10 MILA PRODOTTI "MADE IN CHINA"

Ritirato il materiale natalizio, potenzialmente pericoloso



TREVISO
– Oltre 10 mila prodotti natalizi “made in China” sono stati posti sotto sequestro dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria e della Compagnia della Guardia di Finanza di Treviso. Si tratta soprattutto di addobbi, luminarie decorative, accessori per l’abbigliamento e giocattoli per bambini potenzialmente pericolosi, in quanto privi di certificazioni ed etichettature relative alla loro provenienza e composizione merceologica. Il materiale, individuato anche grazie al sistema europeo “rapex” che consente un'identificazione tempestiva ed un rapido ritiro dal mercato dei prodotti a rischio, è stato sequestrato al termine di una lunga serie di perquisizioni effettuate in diversi esercizi commerciali della provincia. Le imprese oggetto di controllo sono state selezionate grazie a un’efficace analisi di rischio basata sull’incrocio delle informazioni contenute nelle banche dati a disposizione del Corpo, sulle risultanze dell’attività di intelligence e del controllo economico del territorio delle fiamme gialle, nonché sulle pregresse esperienze operative. Si tratta di un duro colpo inflitto al mercato illegale dei prodotti non sicuri, che ha impedito l’immissione in commercio di un ingente quantitativo di articoli natalizi che si trovavano già esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti.