Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, contrasto sulla perizia per i beni che saranno conferiti

VIA LIBERA ALLA FUSIONE DI CTM IN MOM

Tensione tra l'assessore Gazzola e Leonardo Muraro


TREVISO - Dopo aver fatto rimandare l'assemblea di un mese, lo scorso 29 novembre, nel corso della seduta di oggi, dopo un'accesa discussione in particolare tra l'assessore al bilancio del comune di Treviso Alessandra Gazzola e il presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro, è stato dato il via libera all'operazione di fusione di CTM in Mom. Al centro della discussione la ferma richiesta del Comune di Treviso, sostenuta dalla totalità dei comuni presenti, di acquisire la relazione di un esperto designato dal tribunale per valutare i valori dei beni che verranno conferiti. Una perizia non voluta da Muraro con il pretesto che si tratti di una spesa che poteva essere evitata e che invece, come il codice civile prevede, è indispensabile in questo tipo di operazioni proprio a tutela dei soci e a garanzia che le valutazioni e le determinazioni del CdA siano congrue e rispettose del principio costituzionale di buon andamento cui deve essere improntato l'agire amministrativo. "Un criterio che ritengo essere imprescindibile, dal momento che i soci sono costituiti in gran parte da enti pubblici - dichiara l'assessore al bilancio del Comune di Treviso Alessandra Gazzola - Questa operazione senz'altro da perseguire nel più breve tempo possibile va realizzata però con la massima trasparenza e assicurando l'equità nella valutazione dei beni oggetto dell'operazione. Siamo quindi molto soddisfatti del risultato raggiunto perché ciò va a tutela di tutti i cittadini e assicura il rispetto della legge. Mi dispiace solo - chiude l'assessore - che abbiamo dovuto rimandare di un mese una decisione che poteva tranquillamente essere presa un mese fa. Si ripete ancora una volta l'atteggiamento di Muraro, come già accaduto questa estate con la nomina del CdA e del Direttore di Mom, che con il suo ambiguo atteggiamento fa ritardare decisioni fondamentali per l'azienda che gestisce il trasporto pubblico della provincia".