Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'opera sarà aperta al pubblico da Natale fino al 7 febbraio

"DESCARGAR MONTAGNA": IL TEMA DEL PRESEPIO ARTISTICO DI SEGUSINO

Un messaggio importante sulla valorizzazione del territorio


SEGUSINO - Il tema di quest'edizione del Presepio Artistico di Segusino è "descargar montagna" e s'inserisce in un'annata dove a Segusino sul tema della montagna se n'è parlato molto, o più precisamente si è tornati a parlarne molto. Il nostro "descargar montagna" (trad.: la smonticazione) è un flash su uno degli eventi di tutta la filiera contadino/segusinese di quel tempo perché, essendo Segusino un paese principalmente di collocazione montana, vedeva ad ogni primavera questo lento migrare dalla pianura alla montagna dove tutto ciò non avveniva in un solo unico giorno, ma per fasi più o meno mensili. Ci si spostava infatti dapprima verso la casera di mezza costa, da li a poco ci si alzava ancora di quota e via via fino all'arrivo nelle malghe di montagna man mano che la stagione avanzava. Lungo questo lento "migrare" che avveniva sia all'andata (in primavera) che al ritorno (in autunno) si cercava di far fruttare quella che era una delle poche fonti di reddito di allora, ovvero il latte (e i suoi derivati) prodotto dalle mucche. Abbiamo scelto questo tema per lanciare un messaggio importante sulla valorizzazione del nostro territorio e dei suoi prodotti, la consapevolezza di quando i tempi erano dettati all'uomo dalla natura (e non viceversa); ma anche per assaporare la riscoperta del profumo genuino della vita in montagna, delle tradizioni e delle persone.

Simbolicamente quest'anno Gesù nasce a Segusino in una grotta naturale di mezzacosta, perché Maria e Giuseppe, dopo aver trascorso i cento giorni in malga, stavano lentamente rientrando verso il paese; le mucche e i malgari si stavano abbassando di quota per affrontare l'inverno quando questo bimbo decise che era venuto il momento di venire al mondo, sorprendendo mamma e papà che dovettero fermarsi in una delle valli più umide e franose del paese per dare alla luce il figlio di Dio.

Il programma di "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino" come ogni anno anno è ricco di eventi, proposte, Presepi da vedere e luoghi incantati da ammirare tra i quali segnaliamo le visite guidate col pulmino navetta ai borghi di Riva Secca e Riva Grassa per i giorni: Domenica 27 dicembre, Domenica 3 e 10 gennaio; mentre Domenica 17 gennaio ci sarà la 2^ pedonata attraverso i borghi di Segusino, con arrivo a Stramare dove si potrà assistere in diretta alla preparazione del formaggio, secondo le antiche ricette dei malgari.

Anche quest'anno il Presepio Artistico sarà aperto tutti i pomeriggi da Natale fino al 7 febbraio 2016, e i giorni festivi anche al mattino, ma la novità del 2015 è che il 13 dicembre, in occasione della sagra di Santa Lucia (patrona di Segusino) si potrà ammirare un'anteprima del Presepio che per l'occasione sarà in apertura straordinaria.
Da non perdere inoltre il pranzo in centro parrocchiale in programma per il 7 febbraio 2016 dove il menù sarà tutto a base di prodotti della montagna! (Solo su prevendita c/o personale del Presepio, da Natale in poi).
Il presepio di Segusino rientra inche nell'Itinerario dei Presepi, una selezione dei migliori presepi delle provincie di Treviso, Belluno e Udine e che comprende i presepi di: Azzano Decimo, Bibano di Godega di Sant’Urbano, Crevada, Feletto Umberto, Gaiarine, Gonars, Parè di Conegliano, Piavon di Oderzo, Ramera, Roe di Sedico, Santa Lucia di Piave, Santa Maria di Feletto e appunto Segusino.


Orari: da Natale al 7 febbraio 2016:
Festivi: dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19
Feriali (fino al 6 gennaio): dalle 14:30 alle 19
Feriali (dopo il 6 gennaio): dalle 15 alle 18