Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gruppo chiuderą l'esercizio con 450 milioni di fatturato

PRO-GEST FESTEGGIA IL NATALE CON 40 ASSUNZIONI

Nel 2015 stabilizzate 34 persone, 6 neoassunti entro gennaio


ISTRANA - Sono 40 le persone coinvolte nel processo di stabilizzazione che Il Gruppo Pro-Gest, la holding della famiglia Zago, numero uno in Italia nella produzione di carta, cartone, imballaggi e packaging, oltre che una delle maggiori realtà in Europa nel comparto del riciclo – ha deciso di finalizzare tra il 2015 e l’inizio del 2016.
34 i rapporti di lavoro perfezionati nel 2015, mentre altri 4 giovani verranno assunti da gennaio 2016, insieme a 2 profili specializzati che saranno coinvolti Bruno Zago, ad del gruppo Pro-Gestprevalentemente nel processo di riavvio del sito della Cartiera di Mantova, ultima acquisizione del gruppo trevigiano.
La forza e il successo di tutto il gruppo - spiega Bruno Zago, fondatore ed amministratore delegato - si devono in gran parte alla professionalità e all’impegno di tutto il management e dei dipendenti, che lavorando in maniera affiatata e con dedizione hanno raggiunto e superato i target che ci eravamo dati nel Piano Industriale. Per questo, quando ci troviamo a collaborare con persone preparate, che aggiungono valore alla nostra realtà imprenditoriale, crediamo sia corretto riconoscerne il merito e dare loro la giusta sicurezza”.
Le posizioni riguardano, nella maggior parte, assunzioni a tempo indeterminato di cui 27 in Veneto, 11 in Lombardia e 2 tra Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna. Anche e soprattutto attraverso gli investimenti nel personale, Pro-Gest mira a migliorare la propria organizzazione. L’inserimento di questi profili rientra quindi nella strategia del gruppo di ampliare la struttura manageriale ai fini di rendersi sempre più competitivi e performanti nei mercati internazionali.
Il gruppo Pro-Gest Pro-Gest si appresta a chiudere il 2015 con 450 milioni di euro di fatturato consolidato e un Ebitda di 81 milioni di euro: conta un migliaio di addetti suddivisi in 19 aziene in sette regioni. Copre l'intera filiera della carta, dal macero alla realizzazione di confezioni e scatole per usi industriali ed alimentari,  producendo oltre due miliardi di pezzi di imballaggi e un miliardo e 200 milioni di metri quadri di cartone ondulato.