Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Progetto per riqualificare dei licenziati: si punta sui surgelati

ASSUNZIONI IN CRESCITA, L'OCCUPAZIONE MANDA SEGNALI POSITIVI

Calvagna (Cisl): "Resta uno zoccolo duro di persone in mobilitÓ"


TREVISO - Il 2015 si chiude con alcuni segnali positivi sul fronte dell'economia e dell'occupazione nella Marca: il saldo tra ingressi e uscite dal mercato del lavoro è in attivo per diecimila unità, a fronte delle seimila del 2014. In crescita anche le assunzioni a tempo indeterminato: 16mila, contro le 10.500 dell'anno precedente. Di queste nuove assunzioni, circa 5.200 consistono in trasformazioni di contratti a termine in rapporti stabili e 8.550 hanno usufruito degli sgravi fiscali previsti dalle nuove normative.
A tracciare il quadro è la Cisl Belluno Treviso: “Il 2015 si chiude con una discontinuità positiva rispetto agli anni passati – conferma Alfio Calvagna, della segreteria confederale del sindacato -. Non si può certo affermare di essere fuori dalla crisi, però ci sono indicatori che lasciano sperare che il cambio di tendenza del sistema produttivo trevigiano continui nel 2016”.
Permangono, tuttavia, aspetti preoccupanti. Su tutti, la Cisl sottolinea la costante presenza di circa seimila addetti nelle liste di mobilità. “Si è ormai creato uno zoccolo duro di lavoratori espulsi dal sistema produttivo e che non riescono a rientrarvi, perchè con professionalità non più rispondenti alle esigenze del mercato – spiega Calvagna -. Se non si interviene, rischia di provocare un problema sociale”.
In vista della riforma delle politiche attive del lavoro, in vigore dal prossimo anno, dallo scorso settembre il sindacato ha avviato un progetto pilota per la riqualificazione di una trentina di lavoratori. Si tratta di dipendenti espulsi da due aziende chiuse, la Timavo e Tivene e la Plinio, e dalla Geox, dove sono stati ristrutturati i reparti in cui erano impiegati. Attraverso formazione, tirocinii e colloqui di lavoro, l'obiettivo è ricollocare queste persone in tre ambiti: creare delle loro imprese autonome nel campo del web marketing e del commercio elettronico; gestione dei magazzini e della logistica secondo i nuovi sistemi informatizzati; confezionamento degli alimenti, in particolare surgelati, campo in cui paiono esserci prospettive di sviluppo anche nel territorio. Il percorso si concluderà entro marzo.