Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'episodio ieri mattina in Borgo Capriolo

L'EX NON GLI FA VEDERE IL FIGLIO, MALMENA GLI AGENTI

Arrestato un 28enne per violenza a pubblico ufficiale


TREVISO - Tensione martedì mattina a Borgo Capriolo a Treviso, nel quartiere di Santa Bona. Un trevigiano di 28 anni è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale dopo aver aggredito un agente di polizia che era intervenuto sul posto per una lite scoppiata tra il giovane e la sua ex fidanzata. Il 28enne, verso le 10.30, aveva raggiunto l'abitazione della donna per poter vedere il proprio figlioletto di quattro anni, nato proprio da quella unione. L'ex fidanzata però respinge l'uomo, dicendo che il piccolo non voleva vedere il padre. Il 28enne, furente, ha così chiamato il 113 per far valere le sue ragioni. Sul posto sono arrivate due pattuglie della polizia che hanno inutilmente cercato di calmare gli animi. Nonostante l'intervento degli agenti la donna non ha però cambiato idea. La reazione del padre del piccolo è stata violentissima: oltre agli insulti, l'uomo ha pure preso a calci il citofono e ha poi ferito uno dei quattro agenti che tentavano inutilmente di calmarlo. L'uomo, arrestato, si trova attualmente ai domiciliari.