Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, le sanzioni previste vanno dai 25 ai 500 euro

FIRMATA L'ORDINANZA: BOTTI DI CAPODANNO VIETATI

Il provvedimento sarà valido fino al prossimo 7 gennaio


TREVISO - Il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo ha emanato un'ordinanza che vieta in occasione dei festeggiamenti della notte di San Silvestro, del Capodanno 2016 e fino al 7 di gennaio su tutto il territorio comunale di Treviso l’accensione ed il lancio di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici, eccetto nei luoghi e per gli eventi autorizzati dalla locale autorità di pubblica sicurezza. Ai trasgressori sarà applicata una sanzione amministrativa che va da un minimo di 25,00 Euro a un massimo di 500,00 Euro, fatto salvo, qualora il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all’autorità giudiziaria.