Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novitą di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Ai domiciliari dopo le indagini della Guardia di Finanza

BANCAROTTA DA 9,4 MILIONI: IMPRENDITORE AGLI ARRESTI

Accusato di aver svuotato le societą e occultato la contabilitą


TREVISO - Bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale e appropriazione indebita. Questi i reati di cui è accusato un imprenditore edile, Roberto Fabbian, 51enne di Castello di Godego che dallo scorso 29 dicembre si trova agli arresti domicialiari. L'uomo, dopo il fallimento della sua ditta individuale nel 2010, aveva portato al crack nel febbraio 2014 anche la sua azienda, la Euronoleggi srl di Casteminio di Resana che contava ben 20 dipendenti. Gli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Treviso hanno accertato che il patrimonio della società, circa 9,4 milioni di euro, era stato fatto sparire attraverso la distruzione e l’occultamento delle contabilità societarie e il mancato deposito dei bilanci e delle dichiarazioni dei redditi a partire dal 2009. Le contabilità aziendali, come ammesso dal 51enne agli organi della procedura fallimentare, erano state istituite ma poi smarrite in circostanze inverosimili e poco credibili. L'imprenditore, colpito dalla crisi del settore, si era inoltre sottratto a tutti gli adempimenti impositivi ed al versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali dei dipendenti. Le fiamme gialle trevigiane sono riuscite, in modo quasi fortunoso, a sequestrare al 51enne una delle sue due vetture, una Mercedes. Inizialmente l'uomo non aveva saputo indicare al curatore fallimentare dove si trovasse la vettura: è stato proprio l'incaricato alla procedura fallimentare a coglierlo in flagrante mentre posteggiava la vettura all'esterno di un istituto di credito. L'altra vettura di proprietà di Roberto Fabbian, una Ferrari, non è stata ancora recuperata. Ai nostri microfoni queste le parole del comandante del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Treviso, Massimo Dell'Anna.