Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, in viale Vittorio Veneto transitate 1482 vetture

GIORNATA ECOLOGICA: SOLO IL 5% HA USATO L'AUTO

Il vicesindaco Grigoletto: "Il blocco ha funzionato"


TREVISO - “Grazie a tutti i trevigiani che nel rispetto dell’ordinanza hanno vissuto la giornata di ieri a piedi, in bicicletta o correndo – dichiara l’assessore ai beni ambientali del Comune di Treviso Luciano Franchin - La giornata ecologica, come noto, è stato un provvedimento emergenziale, necessario per contribuire all’abbassamento dei livelli di polveri sottili e della morsa dello smog che ha coinvolto non solo Treviso ma l’intero Veneto. Anche l’accordo con Mom – prosegue l’assessore - fortemente voluto e a carico dell’amministrazione comunale di Treviso, si è dimostrato importante: gli autobus in città, ma anche le tratte che dagli altri comuni conducevano al centro, erano pieni. Da un punto di vista ambientale è stato un esperimento di una Treviso che dialoga concretamente con gli altri comuni”.
Trasporto pubblico, bici e molte persone a piedi dunque: secondo i dati della polizia locale rispetto alle domeniche normali solo il 5 per cento dei trevigiani ha preso l’auto per muoversi in e fuori dalla città. Un esempio per tutti: ieri le auto in transito in viale Vittorio Veneto, strada ad alto scorrimento, porta di accesso della città, dalle 9.00 alle 19.00 sono state 1482 contro le 4480 di domenica 27 dicembre e delle 5280 di domenica 20. “E se solo il 5 per cento dei trevigiani ha usato l’auto possiamo dire che la giornata ecologica ha funzionato. Certo, a fronte di molte persone che hanno rispettato l’ordinanza c’è anche stato chi ha voluto ‘fare il furbetto’ e i primi a protestate sono stati i cittadini virtuosi che insieme all’amministrazione comunale stanno contribuendo a un cambio culturale, unica premessa per un reale cambiamento dell’ambiente”.
Si può fare meglio? “Certamente – dichiara il vicesindaco e assessore alla sicurezza del Comune di Treviso Roberto Grigoletto - A cominciare proprio da quei cittadini che non hanno ancora capito che il problema ambientale riguarda la salute loro e dei loro figli e hanno creduto di essere ‘furbi’ sbagliando completamente il loro obiettivo. Si potrà fare meglio calibrando i controlli, ben sapendo però che non si può mettere un vigile a fianco di ogni cittadino e che ognuno deve prendersi le sue responsabilità.