Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, in manette un 27enne, l'episodio sabato sera

MALMENA DUE STRANIERI E UN AGENTE, ARRESTATO

Insulti razzisti a due marocchini: "Tornate a casa vostra"


TREVISO - Ha insultato con frasi razziste e malmenato a schiaffi e testate alcuni giovani marocchini che si trovavano all'esterno di un chiosco per i kebab di corso del Popolo a Treviso e ha poi aggredito un poliziotto. Si è conclusa con l'arresto la serata di follia di un trevigiano di 27 anni, finito in manette sabato sera per restistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni, ingiurie, minacce e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Il giovane, comparso stamani di fronte al giudice per il processo per direttissima, è stato rimesso in libertà: il processo è stato rinviato al prossimo 9 febbraio. L'episodio che lo ha visto come protagonista è avvenuto poco dopo le 21 dello scorso 2 gennaio. Il 27enne si trovava nei pressi di un chiosco di kebab di corso del Popolo ed ha cominciato ad importunare e ad insultare gli stranieri presenti. “Rivattene al tuo paese” o ancora “negro di m...”: alcune delle frasi pronunciate. Un marocchino di 18 anni è stato schiaffeggiato mentre un connazionale che era intervenuto per difenderlo, un 22enne, è stato colpito da una testata. Un terzo magrebino ha subito contattato il 113, costringendo il 27enne alla fuga. Poco dopo il trevigiano è stato bloccato lungo via Pescatori sia dai carabinieri che da una pattuglia della polizia. Un agente è stato aggredito fisicamente dal giovane che ha poi cercato, scagliando calci e pugni, di evitare di essere portato in Questura. Durante la perquisizione rinvenuto anche un coltello a serramanico da 13 centimetri. Per il 27enne, querelato anche dagli stranieri, è scattato inevitabile l'arresto.