Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, i dati Arpav confermano: "Diminuto il livello delle Pm10"

NESSUNA MULTA PER I PANEVIN DELL'EPIFANIA

Il Comune: "Grazie a chi ha allestito i falˇ rispettando le regole"


TREVISO - Nessuna multa: i tradizionali panevin si sono svolti nei quartieri di Treviso nel rispetto della tradizione e dell'ambiente. Nella serata di ieri il vicesindaco, accompagnato da alcuni consiglieri comunali, ha preso parte ai tradizionali falò di Selvana, San Lazzaro, Canizzano e Santa Bona. "Ringrazio gli organizzatori che hanno allestito i faló secondo una ordinanza che con grande senso di responsabilità il Sindaco Manildo ha emanato a tutela della salute dei propri concittadini - ha dichiarato Grigoletto - Ieri sera è stato dimostrato che è possibile ed è bello tramandare le tradizioni locali salvaguardando al tempo stesso l'ambiente e tutelando la salute nostra e dei nostri figli. I dati Arpav stamattina confermano che il livello di PM10 è fortemente diminuito rispetto a quello dello scorso anno. La strada tracciata quindi è quella giusta e il Comune di Treviso ha fatto il primo passo di una strada che so intende percorrere con determinazione.
Questa mattina abbiamo ricevuto numerose telefonate, messaggi e mail da parte dei cittadini trevigiani contenti di aver potuto respirare un'aria diversa rispetto agli anni scorsi, quando per più giorni, dopo la notte dell'Epifania, erano costretti a tenere chiuse le finestre per non far entrare l'odore di fumo dei falò. Stamattina alle sette la Polizia locale aveva già compiuto un sopralluogo per accertarsi che tutti i falò fossero spenti. Quindi, come chiesto dal Comune a Contarina (che ringraziamo), i residui dei panevin sono stati rimossi.
Insomma: rivivere e tramandare una tradizione è possibile e ció compatibilmente con le condizioni climatiche di molto peggiorate a livello di inquinamento negli ultimi anni. Noi andremo avanti sulla strada della lotta allo smog e siamo convinti che qualcuno il primo passo dovesse farlo; alcuni Comuni limitrofi a Treviso sono con noi. Altri preferiscono attardarsi sul medioevo ideologico leghista: ieri sera abbiamo sentito deliranti tentativi di arringare le folle al grido di: 'Vogliono toglierci i crocifissi e ridurre i falò... Sono inaccettabili i tentativi di violentare le tradizioni svuotandole del loro significato e strumentalizzandole per abbaiare slogan contro sindaci, forze dell'ordine e buon senso. Per fortuna- ha chiuso il vicesindaco - i cittadini sanno bene come stanno le cose: certo populismo irresponsabile ormai ha le gambe... corte".