Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Denunciata a piede libero dai carabinieri una connazionale

SPACCIO A MONTEBELLUNA: IN MANETTE DUE NIGERIANI

Sotto sequestro 282 grammi di maijuana e 360 euro



MONTEBELLUNA
– Al termine di una lunga serie di appostamenti, i carabinieri di Montebelluna hanno stroncato un'attività di spaccio di sostanze stupefacenti arrestando due nigeriani e denunciando a piede libero una loro connazionale, ritenuta parte attiva nell'attività di smercio di droga a giovani e giovanissimi. L'operazione, conclusa con la perquisizione domiciliare della casa in cui i tre abitavano, i militari hanno sequestrato 282 grammi di marijuana (due etti e mezzo ancora da dividere e 32 involucri da un grammo ciascuno nascosti in un termos) e 360 euro in contanti che secondo gli inquirenti sarebbero proventi dell'attività di spaccio. Sotto sequestro anche due telefoni cellulari con i quali sarebbero stati tenuti i contatti con i clienti e un bilancino di precisione.