Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviata a giudizio una 61enne residente a Susegana

BADANTE SVUOTA IL CONTO DELL'ANZIANA CHE ACCUDIVA

E' chiamata a rispondere del reato di circonvenzione d'incapace



ORSAGO
– Avrebbe svuotato il conto corrente dell'anziana che avrebbe dovuto assistere portandole via oltre 100 mila euro. Protagonista una badante italiana di 61 anni residente a Susegana la quale, difesa dall'avvocato Andrea Zambon, è stata rinviata a giudizio per l'accusa di circonvenzione d'incapace e dovrà affrontare un processo che prenderà il via il prossimo 26 settembre.

Stando a quanto ricostruito dalla Procura di Treviso, la donna era stata assunta dai familiari dell'anziana, affetta da demenza senile, per aiutarla nelle normali faccende domestiche e e starle accanto nella vita di tutti i giorni. Col passare delle settimane l'imputata avrebbe indotto l'anziana a farsi rilasciare la delega dalla banca per operare sul suo conto corrente e avere libero accesso al dossier titoli.

Dal dicembre 2011 al settembre 2012, la 61enne sarebbe riuscita a effettuare prelievi per 69.600 euro e a riscuotere i rimborsi dei titoli scaduti per 36.168. Ad accorgersi degli ammanchi considerevoli di denaro era stato il marito dell'84enne il quale, contattati i propri familiari, aveva sporto denuncia e fatto partire le indagini della Procura di Treviso.

La donna ha però sempre respinto le accuse sostenendo che i familiari dell'anziana erano a conoscenza sia della delega che dei movimenti di denaro effettuati. Circostanza che l'imputata ha intenzione di dimostrare in aula.