Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ViolOpera mette in scena celebri arie e divertenti aneddoti sul mondo dell'opera

IL CABARET INCONTRA LA LIRICA IN "OPERAMORSI: DELL'OPERA SI PUÒ ANCHE RIDERE"

Venerdì 15 gennaio al Teatro Sant'Anna di Treviso


TREVISO - “OperAmorsi! Dell'opera si può anche ridere!” è lo spettacolo musicale ideato dal gruppo Violopera con l'obiettivo di avvicinare il pubblico al mondo del melodramma. Come? Sicuramente attraverso l'ascolto di alcune delle più celebri e affascinanti arie, ma anche con il racconto in forma di cabaret di alcuni aspetti inediti che appartengono al dietro le quinte: aneddoti che riguardano fisime e manie dei cantanti, messe in scena e incidenti teatrali passati alla storia...per non parlare della "sfortuna" che permea le trame dei melodrammi o dei “tratti tipici” dell'assiduo pubblico di melomani. Così il pianista e compositore Marco Fedalto e la drammaturga Anna Manfio - fondatori del gruppo ViolOpera assieme al direttore d'orchestra Jacopo Cacco e alla visual artist Beatrice Tagliapietra – danno, ai nostri microfoni, delle anticipazioni dello spettacolo di venerdì 15 gennaio, ore 21.00, al Teatro Sant'Anna di Treviso.
Lo spettacolo, che si inserisce nel calendario della rassegna “Musica & Teatro” a cura del Gruppo Alcuni, vedrà alternarsi le curiosità più divertenti e accattivanti della storia del melodramma raccontate dal
cabarettista Andrea Zappacosta (Zelig, Colorado Caffè)
ai brani più buffi dell'Opera lirica cantati dall’istrionico baritono trevigiano Omar Camata e dalla suadente voce del soprano Anna Bordignon, due interpreti regolarmente invitati nei maggiori teatri d'opera italiani.


Ingresso 10 Euro, ridotto 8 euro per i tesserati ViolOpera 
Per informazioni e prevendite: tel 0422.421142 – email teatro@alcuni.it www.alcuni.it



I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Allo spettacolo OperAmorsi seguiranno ancora due serate di teatro comico: il 22 gennaio “Matrimoni e altri malintesi” della Compagnia Terracrea, e il 29 gennaio “Straparliamone” di e con Davide Stefanato. Gli Alcuni sono di scena il 5 febbraio con “Un cartoon candidato Premier” per parlare della crisi che investe ormai tutto il pianeta.
Le ultime tre serate del cartellone sono dedicate alla musica classica e contemporanea: il 12 febbraio il Duo violino arpa Brancaleoni-Tornari si presenta sul palco con "Da Rossini a Ibert", un programma variegato e di grande fruibilità che ci conduce attraverso 3 secoli di musica; il 19 febbraio il Trio Manfio-Guglielmi-Mattiuzzo con "Di tanti palpiti" propone un’interessante proposta di musica da camera; venerdì 26 febbraio si chiude la rassegna con un altro appuntamento di ViolOpera in collaborazione con OrchestrAprogetto: il M° Jacopo Cacco dirigerà l’"Histoire di Soldat" di Igor Stravinskji con le coreografie curate dalla danzatrice Silvia Funes e la visual art di Beatrice Tagliapietra.