Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Badante perseguitata e malmenata dallo spasimante respinto

MINACCE: BRACCIALETTO ELETTRONICO PER LO STALKER

Primo provvedimento nella Marca per un cingalese di 45 anni


TREVISO - Nonostante fosse già stato denunciato per stalking da una connazionale di cui si era invaghito e il giudice avesse disposto nei suoi confronti il divieto di avvinarsi la donna, lui, lo scorso 25 dicembre era tornato alla carica, minacciandola stavolta con un coltello. Per questo motivo il gip del tribunale di Treviso ha disposto per un cingalese di 45 anni gli arresti domiciliari e soprattutto l'applicazione del braccialetto elettronico: si tratta del primo provvedimento di questo tipo in provincia di Treviso per il reato di atti persecutori. Lo straniero, sposato in patria e qui in Italia per lavoro, perseguita da tempo una connazionale di qualche anno più giovane di lui: la donna, a sua volta sposata nel suo paese d'origine e di professione badante, non ha mai voluto saperne di questo pretendente così insistente e ha respinto in più occasioni le avances del 45enne. Appostamenti, lettere e minacce di morte fino ad aggressioni fisiche vere e proprie: un'escalation di continua paura per la vittima. La badante ha anche raccontato alla polizia di essere stata, in diverse occasioni, strattonata dal connazionale. Nel giorno di Natale l'ennesimo episodio di violenza con la donna che è stata minacciata con un coltello dallo spasimante mentre si trovava in casa dell'anziana a cui sta prestando servizio. Da qui, dal pericolo di un ulteriore aggravarsi della situazione, la decisione di apllicare il braccialetto elettronico all'uomo. Ai nostri microfoni il capo di gabinetto della Questura di Treviso, Immacolata Benvenuto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica