Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, provvedimento firmato dal gip del tribunale

ANZIANA VITTIMA DELLO STALKER, 32ENNE ARRESTATO

Assisteva il marito della donna, pugni in volto alla 80enne


TREVISO - Un 32enne, domiciliato nel trevigiano ma originario del nuorese, con precedenti di polizia, è stato arrestato ieri dai carabinieri di Treviso per il reato di atti persecutori, tentata estorsione e lesioni personali. I fatti risalgono al mese di luglio dello scorso anno, quando il giovane, approfittando di un momento di difficoltà di un’anziana ottantenne, residente a Treviso, si è offerto di assistere il marito di questa, gravemente malato e costretto a letto. Alla morte dell’anziano, avvenuta lo scorso mese di ottobre, la donna, nonostante il soggetto si fosse offerto volontariamente di prestare assistenza, gli corrispondeva una cifra una tantum a titolo di riconoscimento per l’aiuto concesso.
Da quel momento, tuttavia, il giovane si faceva sempre più invadente e assillante, tempestando la donna di telefonate, minacciandola e pretendendo ulteriore denaro, a suo dire, per il servizio reso sino ad aggredirla fisicamente, lo scorso 17 dicembre. Nella circostanza, aveva atteso la donna mentre transitava con la sua autovettura e dopo averla fermata le sferrava un pugno al volto procurandole lesioni personali.
Nella giornata di ieri, D.F. è stato raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari, emesso dal GIP di Treviso, su richiesta della Procura della Repubblica informata dalla Stazione Carabinieri di Treviso che aveva raccolto l’accorata richiesta di aiuto dell’anziana donna e aveva svolto i primi accertamenti. Il 32enne è stato così tratto in arresto e tradotto presso la sua abitazione in attesa dell’interrogatorio di garanzia.