Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Riprendono gli incontri organizzati da Ala - Associazione lotta agli autismi

DISABILI E SOGGETTI DEBOLI, COME TUTELARLI?

Se ne parlerą sabato 30 gennaio con il procuratore Nordio


TREVISO - Con il nuovo anno, riparte anche il ciclo 2015-2016 degli "Incontri sugli autismi", promossi da Ala - Associazione lotta all'autismo onlus. Il prossimo incontro, in programma sabato 30 gennaio, verterà sulla tutela giuridica dei soggetti deboli. Relatore, il magistrato trevigiano Carlo Nordio, procuratore della Repubblica aggiunto di Venezia. Come testimoniano le statistiche, ma anche le stesse cronache dei media locali e nazionali, gli atti di violenza contro ragazzi o persone con disabilità sono purtroppo in aumento, dai casi di bullismo ad abusi psicologici, a vere e proprie sevizie fisiche. Protagonisti alle volte compagi di scuola o coetanei, ma anche educatori, assistenti, infermieri, operatori a cui queste persone sono affidate. Episodi ancor più spregevoli perchè le vittime non sono in grado di difendersi e, spesso, neppure di capire appieno e di ricostruire cosa sta succedendo loro.
Per questo è fondamentale l'attenzione da parte dei genitori e familiari, non solo ad eventuali echimosi o lividi, ma anche a improvvise modifiche del comportamento. Ma è importante costituire anche cerchie "cuscinetto" di amici fidati, che possano aiutare a preservare il soggetto debole da possibili realtà negative. A livello di indagini, poi, acquistano sempre più importanza le nuove tecniche investigative basate, ad esempio, su microcamere per individuare (ma anche scagionare) eventuali responsabili. Di quest'ultimo argomento, in occasione dell'incontro di sabato 30 gennaio, tratterà anche il colonnello Ruggiero Capodivento, comandante provinciale dei Carabinieri.
L'incontro è in programma alle 10 e, come tutti gli altri appuntamenti in calendario, si svolgerà al Centro servizi agli anziani - Villa delle Magnolie, in via Giovanni XXIII a Monastier, e sarà ad ingresso gratuito.

Ne abbiamo parlato con Nicola Pasqualato, presidente di Ala onlus, nel corso della trasmissione Buongiorno Veneto Uno.