Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Decisive le telecamere di sorveglianza di Pieve di Soligo

LADRI IN FUGA TENTANO DI INVESTIRE UN POLIZIOTTO

In cella tre albanesi, ieri colpi a Oderzo, Colfrancui e Tezze


CONEGLIANO - Sgominata dagli investigatori del Commissariato di Conegliano una banda di ladri che da tempo imperversava in tutta la sinistra Piave, con una lunga serie di furti messi a segno su tutto il territorio, a "macchia di leopardo". A finire in cella tre cittadini albanesi per furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale: Elson Gjini, 35 anni, Gerald Dukagijini, 22 anni e Seklod Muca, 24 anni. La polizia era sulle tracce del terzetto di malviventi fin dal 12 gennaio scorso quando l'auto usata dalla banda, una monovolume, venne immortalata dalle telecamere di videosorveglianza del Comune di Pieve di Soligo dopo un furto messo a segno all'interno di un'abitazione. Gli investigatori, impegnati ieri nel pedinamento della vettura, hanno seguito i ladri durante l'ennesima "spedizione". I "Topi d'appartamento" hanno razziato, in serie, tre abitazioni a Oderzo, Colfrancui e Tezze di Vazzola. Mentre i ladri stavano facendo ritorno presso i loro domicili a Conegliano è scattato il blitz della polizia, a Pare'. La cattura dei balcanici ha rischiato di finire in tragedia: il malvivente che si trovava alla guida non si è immediatamente fermato all'alt della polizia ed ha cercato di investire uno degli agenti che fortunatamente si è scansato in tempo. Recuperata a bordo della vettura buona parte della refurtiva frutto dei furti messi a segno poco prima: preziosi, tra cui vari gioielli e orologi, anche dei Rolex di ingente valore, guanti e vari attrezzi da scasso erano stati occultati nel vano dell'autoradio. Secondo quanto accertato dalla polizia il terzetto si trovava nella Marca già dalla fine del 2015: pur avendo il passaporto valido, il loro visto turistico, della durata di tre mesi, era già ampiamente scaduto. Dei "turisti del crimine", li ha definiti il dirigente del Commissariato di Conegliano, Claudio di Paola.

Galleria fotograficaGalleria fotografica