Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Decisive le telecamere di sorveglianza di Pieve di Soligo

LADRI IN FUGA TENTANO DI INVESTIRE UN POLIZIOTTO

In cella tre albanesi, ieri colpi a Oderzo, Colfrancui e Tezze


CONEGLIANO - Sgominata dagli investigatori del Commissariato di Conegliano una banda di ladri che da tempo imperversava in tutta la sinistra Piave, con una lunga serie di furti messi a segno su tutto il territorio, a "macchia di leopardo". A finire in cella tre cittadini albanesi per furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale: Elson Gjini, 35 anni, Gerald Dukagijini, 22 anni e Seklod Muca, 24 anni. La polizia era sulle tracce del terzetto di malviventi fin dal 12 gennaio scorso quando l'auto usata dalla banda, una monovolume, venne immortalata dalle telecamere di videosorveglianza del Comune di Pieve di Soligo dopo un furto messo a segno all'interno di un'abitazione. Gli investigatori, impegnati ieri nel pedinamento della vettura, hanno seguito i ladri durante l'ennesima "spedizione". I "Topi d'appartamento" hanno razziato, in serie, tre abitazioni a Oderzo, Colfrancui e Tezze di Vazzola. Mentre i ladri stavano facendo ritorno presso i loro domicili a Conegliano è scattato il blitz della polizia, a Pare'. La cattura dei balcanici ha rischiato di finire in tragedia: il malvivente che si trovava alla guida non si è immediatamente fermato all'alt della polizia ed ha cercato di investire uno degli agenti che fortunatamente si è scansato in tempo. Recuperata a bordo della vettura buona parte della refurtiva frutto dei furti messi a segno poco prima: preziosi, tra cui vari gioielli e orologi, anche dei Rolex di ingente valore, guanti e vari attrezzi da scasso erano stati occultati nel vano dell'autoradio. Secondo quanto accertato dalla polizia il terzetto si trovava nella Marca già dalla fine del 2015: pur avendo il passaporto valido, il loro visto turistico, della durata di tre mesi, era già ampiamente scaduto. Dei "turisti del crimine", li ha definiti il dirigente del Commissariato di Conegliano, Claudio di Paola.

Galleria fotograficaGalleria fotografica