Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Silea, cani narcotizzati, bottino di 40mila €, ad agire tre banditi

RAZZIATA DAI LADRI LA VILLA DI SERGIO PASQUALINI

Notte di terrore per il patron della "Gifiex" di Roncade


SILEA - Sono entrati nella villa nel cuore della notte, depredando gioielli e preziosi per un bottino di oltre 40mila euro, ma soprattutto seminando il panico tra i residenti che sono stati sorpresi nel sonno e non hanno potuto far altro che subire l'assalto di un commando senza scrupoli. A vivere questa terribile esperienza che difficilmente riuscirà a dimenticare è stato, mercoledì verso le 4.30 del mattino, Sergio Pasqualini, imprenditore trevigiano titolare della “Gifiex” di Roncade che vive con la famiglia a Silea, in via Tiepolo. Ad agire una banda composta da tre persone, certamente ladri professionisti che da tempo avevano messo nel mirino l'abitazione dell'ex presidente della ex Basket Treviso (pallacanestro femminile). I malviventi hanno prima di tutto messo ko i due cani presenti all'esterno della villa, un labrador ed un meticcio: sarebbero stati narcotizzati forse con dei bocconi avvelenati. Superato questo ostacolo i ladri, travisati con passamontagna e vestiti con abiti scuri, hanno raggiunto il retro dell'abitazione e qui hanno smontato un balcone, segandone le sbarre di protezione; poi, con un trapano, hanno forato la maniglia della finestra del bagno. Una volta all'interno della villa i “topi d'appartamento” hanno praticamente passato al setaccio e messo sottosopra ogni stanza: prima la taverna, poi lo studio di Pasqualini, quindi la cantina fino ad arrivare la piano superiore dove l'imprenditore stava dormendo nella sua stanza, con la moglie. I ladri sono prima entrati in una cameretta che era però vuota e poi nell'anticamera dove, nascosto all'interno di un mobile, hanno preso buona parte dei preziosi che li la famiglia costudiva. Silenziosi, con passi circospetti, i malviventi hanno utilizzato, per compiere la razzia, una torcia elettrica: una luce non molto intensa che ha risvegliato la moglie di Sergio Pasqualini che supponeva potesse trattarsi della figlia che stava facendo rientro a casa. La donna si è quasi subito resa conto di quanto stava accadendo. “Sergio c'è un ladro”: ha urlato al marito, destandolo dal sonno. Il ladro però non era solo: altri due complici, in altre stanze, si sono dileguati a loro volta. L'imprenditore ha inutilmente cercato di inseguire i malviventi che hanno superato di slancio la muretta di cinta della villa e sono saliti a bordo di una Mercedes bianca. Sul posto sono poi giunti i carabinieri che ora indagano su questo assalto e hanno svolto sul posto i rilievi scientifici. Saranno probabilmente acquisite nelle prossime ore le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona a caccia di indizi utili.