Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La banda dell'Audi gialla contromano a tutta velocitÓ

BANDITI IN FUGA SUL PASSANTE, MUORE UNA DONNA

Nella notte l'inseguimento con polizia e carabinieri


TREVISO - Furti e rapine, inseguimenti a oltre 260 km/h, sparatorie con le forze dell'ordine, fughe al fulmicotone sulle autostrada di Veneto e Friuli. Parliamo della banda della Audi gialla le cui scorribande proseguono da almeno 48 ore. Nella notte l'episodio senza dubbio più grave.

I malviventi, a bordo di una Audi Rs4, con targa svizzera e rubata nel dicembre scorso a Milano, hanno causato un incidente stradale lungo il Passante di Mestre che è costato la vita ad una donna russa di 58 anni, Elena Alexadrova Belova. Il dramma si è consumato verso l'1. I banditi, per evitare una coda che si era formata a causa di un incidente, hanno fatto dietrofront percorrendo contromano l'autostrada per alcuni km: l'obiettivo, poi raggiunto, era quello di raggiungere il casello di Spinea. Questa folle manovra ha causato l'incidente costato la vita alla straniera che per evitare di scontrarsi frontalmente contro l'Audi ha perso il controllo del proprio mezzo, tamponando un furgone.

Poco prima della tragedia l'auto dei banditi era transitata nella Marca. Verso le 23 una poliziotta fuori servizio che stava percorrendo al volante della sua auto la Postumia romana viene superata, ad altissima velocità da una Audi gialla, quella della banda: scatta l'allarme con la mobilitazione di polizia e carabinieri.

La fuoriserie gialla riesce a raggiungere il casello di Treviso-nord, supera il posto di blocco della polstrada che nel frattempo era stato predisposto, e percorre a velocità folle l'autostrada A27 con una pattuglia all'inseguimento. Pochi minuti dopo l'Audi giunge all'uscita di Treviso-sud. Poco distante dal casello era presente un posto di blocco dei carabinieri. Il malvivente alla guida, vedendosi in trappola, decide quindi di imboccare nuovamente l'autostrada, in direzione di Venezia. Erano circa le 23.30. L'Audi gialla, a questo punto, sparisce dai radar delle forze dell'ordine per almeno due ore salvo ricomparire nuovamente sul Passante, verso l'1, causando l'incidente mortale. In queste ore di grande concitazione le forze dell'ordine stanno scatenando una vera e propria caccia all'uomo.