Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, posteggiava sugli stalli riservati ai diversamente abili

PARCHEGGIA CON IL PERMESSO DISABILI DELLA SUOCERA MORTA

Anziana morta tre anni fa, sanzionata una 35enne trevigiana


TREVISO - Nel corso di un controllo finalizzato al corretto utilizzo dei contrassegni disabili, gli operatori del nucleo operativo hanno rilevato il comportamento incivile di una 35enne trevigiana. La donna lasciava comodamente la sua minicar nelle pertinenze di un negozio, usufruendo delle facilitazioni alla sosta riservate ai disabili. Ieri mattina però è stata pizzicata dagli agenti di polizia locale mentre parcheggiava su spazio disabili nella zona universitaria di Treviso, esponendo in bella vista il contrassegno invalidi della suocera defunta ben tre anni fa.
La donna è stata sanzionata ed il permesso ritirato definitivamente. Proseguono così i controlli della polizia locale finalizzati alla prevenzione di comportamenti scorretti legati all'utilizzo dei contrassegni disabili. Questo tipo di accertamenti incontrano altresì le segnalazioni avanzate dalle associazioni trevigiane a difesa dei diritti degli handicappati. In alcuni casi infatti tali contrassegni non vengono impiegati al servizio della mobilità delle persone portatrici di handicap bensì a vantaggio di persone diverse dal titolare, non autorizzate all'uso. "Cominciamo a raccogliere i primi risultati - dichiara l'assessore alla sicurezza del Comune di Treviso Roberto Grigoletto - come annunciato il 2016 sarà l'anno della lotta ai furbetti".