Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Maggiori dotazioni tecnologiche per la sicurezza"

A CONEGLIANO ARRIVA IL NUOVO COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE

E' Claudio Mallamace, 43enne di origini calabresi


CONEGLIANO - Con l'annuncio dell'arrivo imminente al Comando di nuove tecnologie di pubblica sicurezza si è presentato oggi il nuovo comandante della Polizia locale di Conegliano. Si chiama Claudio Mallamace, 43 anni, succede a Luca Zenobio dopo la temporanea reggenza dell'ottimo Sandro Bonato. "Abbiamo optato per una soluzione esperta ma interna al corpo di polizia locale di Conegliano - ha spiegato il sindaco Floriano Zambon - le competenze ci sono tutte e anche l'entusiasmo per proseguire il lavoro fatto dai suoi predecessori".
Claudio Mallamace, originario di Reggio Calabria, è laureato in Scienze Giuridiche. Nel 1998 è stato titolare di una lettera di encomio per il servizio svolto a Conegliano. Come agente di Polizia Municipale ha cominciato nel 1997 a Codognè, per arrivare nel 2001 a Conegliano dove è diventato rapidamente istruttore Direttivo di Polizia Locale fino al 2008, con specializzazione e direzione dell’Ufficio di Polizia Giudiziaria. Dal 2008 è stato vice commissario, con specializzazione e direzione della Sezione di Polizia Giudiziaria – Ufficio P.G. – Ufficio Informative – Ufficio Fotosegnalamento – Ufficio Falso documentale – Servizio Investigazioni Scientifiche e Tecnologiche.
"Nelle prossime settimane avremo due importanti novità in materia di avanzamento tecnologico nelle nostre dotazioni - ha spiegato Mallamace - una strumentazione scanner per rilevare le impronte digitali e la valigetta digitale, per il riconoscimento immediato della validità dei documenti. Strumenti fondamentali per un corpo che effettua oltre 1.900 controlli l'anno su persone che transitano sul nostro territorio, che ha nella stazione ferroviaria il maggior nodo di riferimento per l'intera area".
Esperto in rilievi ed acquisizione di impronte digitali nell’ambito delle investigazioni scientifiche abilitato ed autorizzato dal Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica di Padova e Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica di Treviso, ha svolto funzioni di Pubblico Ministero (in qualità di Ufficiale di Polizia Giudiziaria) alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso. Dal 2007 è Presidente dell’I.P.A. (Associazione Internazionale di Polizia).