Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le accuse: furto aggravato, lesioni personali e ingiurie

PICCHIA L'EX MOGLIE E LE RUBA L'AUTO: 45ENNE A PROCESSO

La donna lo ha trascinato in aula dopo l'ennesimo episodio



QUINTO DI TREVISO
– Picchia l'ex moglie, la insulta, prende una bottiglia di grappa da uno scaffale e le ruba l'auto per andarsene a fare un giro. Una serie di condotte che rischiano di costare davvero caro a un 45enne di Castelfranco Veneto, ma residente a Quinto di Treviso, finito a processo per rispondere dei reati di lesioni personali aggravate, furto aggravato e ingiurie.

L'uomo, difeso dall'avvocato Stefano Pietrobon, respinge però la ricostruzione fatta dall'ex moglie, sostenendo di non aver mai fatto nulla di quanto contenuto nella denuncia querela che lo ha spedito di fronte a un giudice. A trascinarlo in aula è stata infatti l'ex compagna, esasperata dall'atteggiamento aggressivo, secondo la Procura, di quello che fino a qualche mese prima era suo marito.

Gli episodi contestati risalgono tra il febbraio e il maggio 2013 e si sarebbero sempre consumati nell'abitazione della donna, nella quale l'ex marito era ospite, a cadenze settimanali per una notte, per vedere il figlio com'era stato disposto in sede di separazione.