Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Busolin: "Cambiando una caldaia si taglia una tonnellata di CO2"

LOTTA ALLE PM10, ASCOTRADE CHIAMA A RACCOLTA I SINDACI

La società energetica lancia un'allenza con i comuni


TREVISO - Ascotrade continua la campagna sensibilizzazione sul tema dell’inquinamento da riscaldamento domestico e questa volta chiama in causa i primi cittadini della Marca. L’azienda di fornitura di gas e luce appartenente al Gruppo Ascopiave la scorsa settimana ha infatti inviato ai sindaci dei 95 comuni della provincia di Treviso l’invito a partecipare ad un incontro, che si terrà venerdì 5 febbraio nella sede di Pieve di Soligo, dedicato al progetto “Efficienza a km0”, con il quale Ascotrade incentiva in tutta la Marca la sostituzione delle vecchie caldaie inquinanti con impianti di nuova generazione, a basso consumo e a ridotto impatto ambientale. Il progetto, realizzato in collaborazione con le associazioni artigiane, Cna, Confartigianato e Casartigiani, e le sei banche di credito cooperativo della provincia di Treviso, offre ai cittadini trevigiani l’opportunità di rinnovare l’impianto di riscaldamento della propria abitazione, usufruendo di un finanziamento a tasso molto agevolato (oltre alle detrazioni fiscali del 65% previste dal governo per le ristrutturazioni energetiche) e della consulenza e la manodopera di imprese locali selezionate.
«Abbiamo deciso di coinvolgere i sindaci del territorio – afferma Stefano Busolin, presidente di Ascotrade – perché vogliamo metterli nelle condizioni di trasmettere ai cittadini l’importanza di questo progetto. Cambiando una sola caldaia, infatti, si tagliano mediamente di una tonnellata le emissioni di CO2 nell’aria. Questo è un dato di particolare interesse per le stesse amministrazioni comunali, in particolare quelle che hanno sottoscritto il Patto dei Sindaci, il protocollo dell’Unione Europea con cui i comuni si impegnano a ridurre del 20% le emissioni di CO2 entro il 2020. Sostituire tante caldaie contribuirebbe significativamente al raggiungimento di questo obiettivo».