Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Castelfranco, cameriere tenta la fuga per evitare il controllo

LAVORATORI IN NERO, STANGATA PER IL "MELODI"

Blitz sabato sera della direzione territoriale del lavoro


CASTELFRANCO - Dieci lavoratori su 15 in nero, tra cui due “buttafuori”, un albanese ed un kossovaro, cinque baristi e tre camerieri, uno dei quali è fuggito per non finire nelle maglie dei controlli degli ispettori della direzione territoriale del lavoro e della divisione amministrativa della polizia ma è poi tornato sui suoi passi. Questo l'esito di un controllo avvenuto sabato scorso alla discoteca “Melodi” di Castelfranco, in via Staizza. Il titolare dell'attività, un 27enne della zona, sarà costretto a versare una multa di circa 15mila euro e ad assumere a tempo indeterminato, per una durata minima di tre mesi, i dieci dipendenti irregolari, a cui dovranno essere versati inoltre i contributi. Nel caso il datore di lavoro non ottemperi a questa direttiva la multa raddoppierà, salento a 30mila euro. La polizia ha invece sanzionato la discoteca, al cui interno erano presenti sabato sera circa 700 persone (su una capienza di 1500), per un totale di 20mila euro; le multe sono dovute a mancanze nella cartellonistica anti-fumo, per l'assenza dell'alcooltest e per la presenza dei due addetti alla sicurezza che erano irregolari, senza tesserino di riconoscimento e non iscritti all'albo della Prefettura. Il “Melodi” era finito nel mirino della direzione territoriale del lavoro fin dallo scorso mese di dicembre: per ogni lavoratore irregolare sono stati infatti accertati almeno 13 giornate lavorative “in nero”. Il datore di lavoro, hanno accertato gli ispettori, aveva assunto in passato i dipendenti con contratti a tempo determinato per avere sgravi contributivi; al termine del contratto i dipendenti venivano retributi con dei voucher. L'ultima volta accadde, ha spiegato Sabrina Gaeta della direzione territoriale di Treviso, lo scorso 16 gennaio. Ai nostri microfoni le parole del dirigente della sezione anticrimine della Questura di Treviso, Luca Migliorini.

Galleria fotograficaGalleria fotografica