Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fregolent: "La scelta di restaurare la scultura è stata obbligata"

IL MONUMENTO ALL'EMIGRANTE LASCIA SERNAGLIA

Sarà restaurato dalla Fucina Ervas di Preganziol


SERNAGLIA - Dalla piazza al laboratorio di restauro: il Monumento all'Emigrante lascia Sernaglia, ma solo per tre mesi. in mattinata la statua in ferro battuto che sorge in piazza Martiri della Libertà di fronte al municipio è stata asportata e trasferita in un laboratorio specializzato per essere restaurata. Un lavoro che richiederà circa tre mesi di tempo e che non poteva più essere rinviato visto e considerato che la ruggine sta corrodendo in più punti il monumento, che si trova all'aperto.
Il restauro, commissionato dall'Amministrazione comunale, costerà 8.900 euro più iva e sarà eseguito dalla Fucina Ervas di Preganziol. Verranno ripristinate tutte le parti del monumento rovinate dagli agenti atmosferici come la lampada, la valigia e altri dettagli. Massima sarà la cura per riportare la scultura all'antico splendore: la vecchia pittura del ferro sarà asportata con impacchi alcalini, evitando sabbiature la cui pressione potrebbe danneggiare alcuni particolari. Sarà poi eseguita una nuova verniciatura a protezione dei metalli con posa a mano di antiruggine e una pittura di tipo ipossidico finale per avere un colore il più possibile simile a quello attuale.
Al termine del restauro, il monumento all'Emigrante sarà ricollocato nella stessa posizione in cui sorge da quando venne inugurato, quasi mezzo secolo fa. “La scelta di restaurare la scultura è stata obbligata per non perdere un simbolo del nostro Comune e della storia della nostra gente. Per questo motivo abbiamo scelto di affidarlo a mani esperte affinché, una volta recuperato dal degrado dovuto al tempo, continui ad essere un tassello importante della storia sernagliese” chiosa il sindaco Sonia Fregolent.