Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Sequestrate le banconote con cui fecero rifornimento

AUDI GIALLA: IMPRONTE E DNA, ECCO I NUOVI INDIZI

Passati al setaccio i campi nomadi, attesa per i rilievi del Ris


TREVISO - Nei giorni scorsi i carabinieri hanno passato al setaccio i campi nomadi della Marca per trovare tracce della famigerata Audi gialla, data alle fiamme nella notte tra lunedì e martedì nelle campagne di One' di Fonte. E' solo una delle molte piste battute dagli investigatori che stanno dando la caccia ai tre malviventi che per settimane hanno scorrazzato tra Veneto e Friuli a bordo del bolide giallo, ormai divenuto celebre. Ci vorranno alcuni giorni per conoscere gli esiti delle analisi degli investigatori del Ris di Parma che martedì hanno svolto un sopralluogo per analizzare ciò che resta dell'Audi gialla, completamente carbonizzata, e svolgere accertamenti nel luogo in cui è stata incendiata. Il puzzle che porterà ad identificare i banditi, quasi certamente originari dei Balcani, si compone di diversi elementi: il più importante è una foto scattata al distributore di benzina "Vega" di Sandonà dove i tre si fermarono a fare rifornimento. Si tratta di uno scatto più utile ai carabinieri rispetto a quello, risalente a venerdì scorso, che venne acquisito durante un'altra sosta, in una stazione di servizio di San Zenone degli Ezzelini.

Gli investigatori hanno poi a disposizione una cicca di sigaretta, da cui sarà ricavato il Dna di una delle persone che hanno incendiato l'auto, altre tracce biologiche (un piccolo grumo di saliva) repertate a Onè a pochi passi dall'Audi incendiata ma soprattutto alcune banconote. Sono i soldi, due tagli da 50 euro, utilizzati sia a Sandonà che a San Zenone dai malviventi per rifornirsi al self service. Dall'analisi della carta moneta sarà possibile ottenere le impronte digitali di almeno uno dei rapinatori che venne immortalato dall'impianto di videosorveglianza del distributore Vega mentre stava infilando la banconota nella colonnina del self service.

Il punto sulle indagini del comandante provinciale dei carabinieri di Treviso, Ruggiero Capodivento.

Galleria fotograficaGalleria fotografica