Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carbonera, telecamere oscurate con lo spray, indagano i carabinieri

LADRI FANNO ESPLODERE IL BANCOMAT DELLA MONSILE

Blitz alle 4.30, utilizzato esplosivo, danni ingentissimi


CARBONERA - Torna a colpire nella Marca, dopo mesi di inattività, la "banda dei bancomat" che lo scorso anno aveva messo a segno numerosi colpi nella nostra provincia. Alle 4.30 di stanotte ignoti hanno fatto esplodere il dispositivo per la distribuzione di denaro della filiale della "banca di credito cooperativo di Monastier e del Sile" in via Grande, a Mignagola di Carbonera. I malviventi, oscurate le tre telecamere presenti all'esterno dell'istituto di credito, hanno piazzato una carica di esplosivo con cui hanno letteralmente divelto il dispositivo: un componente metallico del bancomat, a causa delle deflagrazione, è stato trovato a decine di metri. A dare l'allarme è stato un residente che si è svegliato di soprassalto per il boato, udito anche a centinaia di metri di distanza. Il testimone ha cercato di invitare i ladri, in due ed entrambi travisati, a fermarsi con un fischio. Uno dei banditi ha replicato dicendo: “Vai dentro o ti spariamo”. Ignoto per ora l'ammontare del bottino che sarebbe certamente ingente: sono state prese le cassette con i tagli da 50 euro. Il bancomat era stato caricato solamente lunedì e quindi era ancora ben fornito di contante. I danni sono stati molto elevati: in mattinata la filiale non ha potuto infatti aprire i battenti ai clienti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Treviso che ora indagano sull'episodio: sono state acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e svolto un sopralluogo con il reparto di polizia scientifica.