Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, si erano incontrati al bar "Sole" a Santa Bona

SI OFFRE DI PROCURARGLI COCAINA E GLI RUBA IL CELLULARE

Denunciato un 25enne e il "cliente", un trevigiano di 40 anni


TREVISO - Si è offerto di fare da intermerdiario ad un 40enne, per acquistare una dose di cocaina, ma con questo pretesto lo ha alleggerito del suo telefono cellulare. Il protagonista di questa vicenda, avvenuta nella notte tra venerdì e sabato a Treviso, è un ragazzo di appena 22 anni che è stato denunciato dalla polizia per furto. Ma nei guai è finita anche la sua vittima, il 40enne, che è stato a sua volta denunciato per esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Questa la vicenda. Venerdì sera il 40enne ed il 25enne si incontrano nei pressi del bar Sole, a Santa Bona. L'uomo chiede al più giovane di accompagnarlo ad acquistare della cocaina: il 25enne si fa prestare il telefono, raggiungono il luogo convenuto per l'incontro con il pusher ma quando il “mediatore” rientra in auto dice al 40enne che lo spacciatore lo ha derubato del telefonino. L'uomo va su tutte le furie, non crede a questa versione e dopo aver pressato il ragazzo per tutta la serata, non lasciandolo scendere dall'auto, i due si danno appuntamento l'indomani per la riconsegna del telefonino. Il 25enne, in preda al panico, decide di rivolgersi alla polizia: all'appuntamento per regolare i conti tra il ragazzo ed il 40enne si presentano anche gli agenti della squadra mobile. Dopo aver raccolto i racconti dei due protagonisti della vicenda gli investigatori decidono per denunciarli entrambi.