Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/235: ALLA MONTECCHIA LA COPPA DEL MONDO DI TURKISH AIRLINES

Fa tappa in Veneto il campionato amatoriale sostenuto dalla compagnia aerea


SELVAZZANO DENTRO - Con una certa curiosità ho aderito all’invito propostomi dalla compagnia aerea, di partecipare al Turkish Airlines World Golf Cup 2018, inviatomi per tramite dell’Ufficio Stampa italiano della stessa; bello, han fatto le cose molto bene, degne del Club che li...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/234: MOLINARI DECISIVO NELLA RYDER CUP

L'azzurro trascina l'Europa alla vittoria sugli Usa


PARIGI - La tanto attesa storica sfida che ogni due anni mette in competizione gli Stati Uniti d’America e il Vecchio Continente, l’unica competizione in cui l’Europa ha una propria “Nazionale”, gioca sotto un’unica bandiera. I previsti 270mila spettatori, hanno...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/233: FEDEX CUP, IL RITORNO ALLA VITTORIA DI WOODS

Tiger trionfa ad Atlanta, classifica finale a Justin Rose


TREVISO - Istituita nel 2007, la FedEx Cup è un insieme di quattro tornei settimanali del PGA Tour; è una corposa manifestazione di Golf, con il merito di aver introdotto, per prima, il sistema playoff nel golf professionistico. Le gare infatti, quattro, che sono anche la conclusione...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un anno, un mese e dieci giorni inflitti a un 51enne per stalking

SPINGE LA VICINA DALLE SCALE DEL PALAZZO: CONDANNATO

L'episodio incriminato in una casa Ater di viale Nazioni Unite



TREVISO
– Insulta la vicina di casa, la spinge giù dalle scale del condominio e le rovescia addosso il barattolo di salsa che aveva in mano. Condotte che sono costate a un 51enne trevigiano, residente in un appartamento Ater di viale Nazioni Unite a San Paolo, una condanna a un anno, un mese e dieci giorni di reclusione per stalking. Vittima delle sue persecuzioni una 50enne che abita nell'appartamento sopra il suo: per anni, stando alle accuse, la donna avrebbe sopportato le continue molestie dell'uomo che nel maggio dello scorso anno, dopo l'episodio incriminato, venne arrestato dalla Polizia e, scarcerato dopo la convalida, raggiunto da un divieto di avvicinamento alla donna. Divieto che l'uomo ha rispettato fino alla sentenza di condanna: secondo il legale della donna infatti, che ha già presentato una nuova denuncia, il 50enne si sarebbe presentato nell'appartamento facendole, ancora una volta, segno che le avrebbe tagliato la gola. Gesto che aveva già commesso in passato e che gli era costato una prima segnalazione alle forze dell'ordine. Stando alle accuse l'uomo si sarebbe invaghito della figlia della casalinga, all'epoca 18enne. Di fronte al rifiuto della giovane, l'uomo avrebbe iniziato a prendersela con la madre, rivolgendole insulti irripetibili e augurandole una brutta fine. Lei, invalida al 100% e malata di tumore, dopo aver sopportato per mesi quell'atteggiamento ostile del condomino, aveva deciso di chiedere aiuto alle autorità temendo per la sicurezza sua e delle figlie.