Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Crocetta, nella bufera la cooperativa Agorà di Castello di Godego

DISABILE PICCHIATO, LA REGIONE INVIA GLI ISPETTORI

L'assessore Lanzarin: "Un episodio inaccettabile e inqualificabile"


CROCETTA DEL MONTELLO - “Un episodio inaccettabile e inqualificabile di inciviltà e di mancanza di professionalità sul quale non transigeremo. Ho attivato tutti gli strumenti ispettivi del caso, per accertare i requisiti della cooperativa che effettua il servizio di accompagnamento disabili”. L’assessore al sociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, che ha appreso dalle cronache trevigiane l’episodio del ragazzo autistico trevigiano picchiato da due operatori della cooperativa Agorà di Castello di Godego durante il trasporto a casa, si dice amareggiata e decisa a non attendere l’esito delle denunce depositate dai carabinieri di Crocetta del Montello.
“Ho già allertato il servizio ispettivo regionale – dichiara l’assessore – e ho messo in atto anche la procedura per verificare l’appartenenza all’albo regionale della cooperativa in questione. Agli operatori dei servizi sociali, pubblici, privati e accreditati, chiedo professionalità, umanità e rispetto per ogni persona, in particolare per i ragazzi disabili. Ringrazio chi ha avuto la prontezza di capire quello che stava avvenendo e ha allertato subito i carabinieri. E ringrazio l’Arma per l’indagine minuziosa affidata ora al vaglio della magistratura”. “Sono vicina ai genitori e ai familiari, che hanno vissuto questa dolorosa umiliazione, e a tutti gli operatori che con fatica, pazienza e dedizione lavorano ogni giorno per accompagnare e sostenere i possibili percorsi di autonomia di questi ragazzi. Episodi come questo – conclude l’assessore - non devono più ripetersi, in nessun angolo del Veneto”.