Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, sottufficiale dell'Esercito esasperato: "Non dormo più"

SANTA BONA: CONDOMINIO ASSEDIATO DAI LADRI

Lo scorso week end tentativi in serie in via Brigata Cadore


TREVISO - Quattro furti o tentativi di furto nell'arco di altrettante notti: un vero e proprio accanimento, se non addirittura una persecuzione. A vivere letteralmente sotto assedio sono i residenti di un condominio “la Torre” di via Brigata Cadore, a Santa Bona, a pochi passi dalla chiesa parrocchiale. Il palazzo, come altri nel quartiere (curiosamente però non ancora finiti nel mirino dei “topi d'appartamento”), confinano con un terreno agricolo. E' passando attraverso il campo e saltando, o spesso abbattendo, la rete di recinzione che i ladri si introducono nella proprietà del condominio. Un gioco da ragazzi, fin troppo semplice. Le incursioni negli appartamenti ormai non si contano più: negli ultimi mesi in pochi si sono salvati. L'ultimo furto riuscito risale a domenica scorsa con un appartamento del condominio, peraltro semivuoto, “visitato” dai ladri. La proprietaria ha scoperto solo l'indomani il vetro rotto di una finestra e la casa completamente sottosopra. Ma la palma dei più bersagliati va senza dubbio ad un sottoufficiale dell'esercito, Pellegrino Gagliardi, e alla moglie: lo scorso week end ha subito la bellezza di tre tentativi di intrusione da parte dei ladri. Uno dietro l'altro, tutti denunciati alla polizia: il primo venerdì sera, poi domenica e infine lunedì. Gli assalti sono stati fortunatamente respinti e in un caso il passaggio dei ladri è stato testimoniato da alcune impronte di scarpe inzaccherate di fango sul terrazzino del suo appartamento, al primo piano rialzato del condominio. “Ci hanno preso di mira -racconta Pellegrino Gagliardi- passano attraverso il campo e tentano di alzare la tapparella: ciclicamente tornano, era successo anche due mesi fa. Questo non è più vivere, siamo sotto pressione: quando io e mia moglie torniamo a casa, magari di notte, non riusciamo a dormire. Non posso barricarmi in casa”. Curiosamente il condominio ospita alcune famiglie di militari ma anche un poliziotto ed un finanziere. Dovrebbe o potrebbe essere una sorta di deterrente per i ladri ma sembra non essere così. Anzi. “Alcune settimane fa hanno tentato di rubare la mia auto dal piazzale ma sono solo riusciti a spostarla -dice un'altra residente- hanno scassinato la portiera con un cacciavite ma poi hanno rotto il bloccasterzo e sono dovuti scappare”.