Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel 2010 malmenò un anziano di Piazzola per 2mila euro

FERMATO SUL PASSANTE: È UN RAPINATORE

Modalvo bloccato dalla Polstrada al casello di Preganziol


PREGANZIOL - Fermato per un controllo in autostrada, è risultato essere un rapinatore, con diversi precedenti. A finire in carcere, un modolavo 30enne bloccato sabato dalla Polizia stradale in prossimità del casello di Preganziol del Passante di Mestre, a bordo di un furgone bianco insieme ad altre cinque persone. Gli agenti avevano notato che gli occupanti, mentre viaggiavano, stavano sorseggiando bevande che parevano chiaramente alcoliche ed erano particolarmente euforici.
Intimato l'alt al veicolo, un Mercedes Sprinter con targa romena, uno dei passeggeri seduto sul sedile posteriore ha mostrato ai poliziotti una carta d'identità palesemente contraffatta. In un primo momento, l'uomo ha acconsentito a scedere per essere perquisito, ma poi ha cercato di fuggire, colpendo con gomitate e calci gli agenti. Dopo una colluttazione, i poliziotti, grazie anche all'aiuto dei colleghi giunti nel frattempo, sono riusciti a immobilizzare l'immigrato: arrestato è stato portato in Questura. Qui, nel giubbino gli è stato trovato un passaporto romeno intestato a Oleg Turcan, nato in Romania 30 anni fa: la sua vera identità. La ricerca nel database, però, ha mostrato anche un discreto curriculum criminale: sul 30enne pendeva un provvedimento di custodia cautelare per essere stato protagonista di una rapina, nel marzo 2010, ai danni di un anziano di Piazzola sul Brenta: insieme a un complice era entrato in casa del pensionato, l'aveva legato ai polsi e tenuto schiacciato a terra con un piede, schiaffeggiandolo e minacciandolo di morte per farsi consegnare duemila euro, prima di fuggire con l'auto della vittima.
Inoltre era stato espulso per un'altra condanna a due anni per reati gravi ed era ricercato per altri precedenti. Motivi che, sommati alle nuove accuse per quanto commesso sabato durante il controllo della Stradale, hanno aperto per lui le porte del carcere di Santa Bona.