Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le prime parole: "Diamo un segno di unità"

TONI DA RE NUOVO LEADER DELLA LIGA VENETA

L'ex sindaco di Vittorio eletto al congresso di Verona


VERONA - Toni Da Re è il nuovo segretario nazionale della Lega Nord - Liga Veneto, ovvero, nel linguaggio del Carroccio, il segretario regionale. E' stato proclamato per alzata di mano da 705 delegati, riuniti in congresso a Verona.
Trevigiano, iscritto alla Lega del 1982, Da Re è stato sindaco di Vittorio Veneto fino al 2014, in precedenza consigliere regionale e assessore sempre a Vittorio Veneto e a Cappella Maggiore. Era il candidato unico in questo congresso, molto atteso dopo il commissariamento deciso a marzo dell'anno scorso dal segretario federale Matteo Salvini, che aveva affidato la gestione della Liga Veneta a Giampaolo Dozzo, preludio all'espulsione dal partito del segretario esautorato, Flavio Tosi. Il sindaco di Verona ha poi dato vita al movimento "Fare!", a cui hanno aderito parlamentari, sindaci e amministratori fuorisciuti dalla Lega. "Sicuramente diamo un segno di unità - ha detto Da Re - E' il prosieguo di un lavoro iniziato moltissimi anni fa con la prima elezione di Luca Zaia a presidente della Regione".
Il tema della ritrovata unità del partito è stato al centro di molti degli interventi dell'assise, che ha eletto anche dieci consiglieri nazionali, tre probiviri e i delegati che parteciperannoal prossimo congresso nazionale. Riguardo alla scissione di Tosi, il segretario provinciale di Verona della Lega Nord, Paolo Paternoster ha chiesto "scusa per quello che è successo, ma anche nella consapevolezza e nella certezza che una cosa del genere non si ripeterà, mai più".