Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pieve di Soligo, sorpreso a nascondere droga in un contatore Enel

COCAINA, IN CELLA EX DELLA "MALA DEL BRENTA"

Arrestato Roberto Mosole, 57 anni, viveva in via Meucci


PIEVE DI SOLIGO - Un passato di rapine con la "Mala del Brenta" di Felice Maniero e un arresto nel 2010 per spaccio di cocaina quando era proprietario di un bar a Spresiano (furono sequestrati all'epoca, in un blitz delle squadre mobili di Treviso e Udine, ben 10 kg di sostanza). Un curriculum criminale di tutto rispetto quello di Roberto Mosole, 57 anni, che da qualche giorno si trova nuovamente rinchiuso in carcere. Sabato scorso, a stringergli le manette ai polsi, sono stati gli agenti della squadra mobile di Treviso. Ancora una volta a tradirlo è stata la cocaina. Il 57enne, lo scorso week end, è stato fermato da alcuni poliziotti impegnati in un servizio di prevenzione per i furti in abitazione in via Meucci a Pieve di Soligo: l'uomo stava nascondendo una pezzo di cocaina di circa 20 grammi all'interno di un contatore dell'Enel di un condominio, a pochi passi dalla sua abitazione. Inizialmente gli agenti, visto il fare sospetto con cui si stava muovendo, pensavano fosse un ladro. Per Mosole inevitabili le manette: attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona per spaccio. Gli investigatori cercheranno ora di accertare quali potessero essere i clienti del 57enne.