Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Afferrata per le braccia, è stata salvata da un barista

AGGREDISCE CAMERIERA PER RUBARLE IL CELLULARE

Rapina in via Pescatori, arrestato un marocchino 35enne


TREVISO - Aggredita, afferrata per le braccia e rincorsa fino ad un bar dove è riuscita a rifugiarsi fino all'arrivo della polizia che ha arrestato il rapinatore, un marocchino di 35 anni che voleva a tutti i costi il suo telefono cellulare. Questa la terribile esperienza vissuta nel tardo pomeriggio di ieri, martedì grasso, da poco erano passate le 18, una cameriera 32enne. La donna era andata ad acquistare le sigarette quando, all'angolo tra via Pescatori, dove si trova il locale, e via Fiumicelli, è stata sorpresa dallo straniero che era completamente ubriaco. La donna è riuscita a divincolarsi e a fuggire fino ad un bar poco distante dove il proprietario, Alessandro, l'ha soccorsa, fatta entrare nel locale e dato l'allarme. Il magrebino però non ha mollato la presa e anzi ha cercato di entrare all'interno del bar, sfondando la porta. Sul posto sono giunti gli agenti delle volanti della polizia che hanno arrestato lo straniero, Yoness Essafi, per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale. In mattinata si è celebrato il processo per direttissima presso il tribunale di Treviso.
"L'amministrazione comunale ce la mette tutta per garantire elevati livelli di sicurezza in città: i controlli della polizia locale sono quotidiani - dichiara il vicesindaco e assessore alla sicurezza del Comune di Treviso Roberto Grigoletto - Tutti i giorni un presidio mobile, in modo particolare nelle ore pomeridiane e serali, controlla le aree più calde e lavora per contastare degrado e microcriminalità. Ma non è possibile pensare che l'amministrazione faccia tutto da sola".
Gli agenti di polizia locale svolgono quotidianamente anche un'attività finalizzata al controllo del rispetto dell'art 37 bis del Regolamento di Polizia Urbana che vieta il consumo delle bevande alcoliche proprio nell'area interessata dall'aggressione nonchè nelle zone limitrofe. "Più volte abbiamo chiesto al Questore di predisporre un potenziamento dei passaggi delle forze dell'ordine. Anche questo ho evidenziato oggi insieme alla mia richiesta di informazioni. Su questa vicenda, ripeto, vogliamo vederci chiaro".