Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Risiko a Treviso, palazzo "Bortolan" dato in affitto a Unicredit

EX SEDE DELLA QUESTURA: AL VIA LA RICONVERSIONE

Cassamarca cede l'immobile ad un gruppo imprenditoriale


TREVISO - La Fondazione Cassamarca è in procinto di cedere l'ex sede della Questura di Treviso ad un importante gruppo imprenditoriale veneto, che partirà a breve con i lavori di riconversione dell’area. La notizia è stata ufficializzata oggi, nel corso del Consiglio di Indirizzo dell’Ente, dall’Ing. Pietro Semenzato, consigliere di Fondazione Cassamarca e Amministratore Unico di Appiani Srl, incaricato di concretizzare gli indirizzi di politica immobiliare dell’Ente. Il complesso dell’Ex Questura, situato in via Battisti a Treviso, era passato alla Fondazione Cassamarca in seguito al trasferimento della Questura nella nuova area Appiani.
Occupa una superficie sviluppata di oltre 7.000 metri quadrati in un’area di circa 5.000 metri quadrati per una volumetria di oltre 24.000 metri cubi, accorpando superfici ed edifici storici di via Carlo Alberto che datano dal 1600 in poi. Il compendio ex Questura è oggetto di un programma di riqualificazione urbana e di cambio destinazione d’uso già approvato dal Comune di Treviso e dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici del Veneto. Nel corso della seduta odierna del Consiglio, è stato inoltre comunicato che lo storico Palazzo Bortolan, affacciato sulla piazza dell’Università, sarà locato, per una rilevante porzione, a Unicredit.
Con questi due importanti interventi la Fondazione – in sintonia con gli intendimenti del Governo cittadino – vuole contribuire efficacemente alla politica di rivitalizzazione del centro storico di Treviso, intervenendo in due importanti e strategiche aree del contesto urbano. “Una bella notizia – dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo commentando la cessione da parte di Fondazione Cassamarca del compendio immobiliare dell’ex Questura di Treviso ad un importante gruppo imprenditoriale veneto – Un altro buco nero che se ne va, un altro immobile che torna alla vita cittadina. Positivo poi che l’intervento parta su un piano approvato”. Il sindaco guarda all’intervento come un tassello importante della rivitalizzazione di un intero quadrante: “Si tratta di un passo importante per la zona dove riprenderanno vita la Chiesa di San Gaetano e l’edificio che da novembre ospiterà la collezione Salce”. Intanto già per la prossima settimana è fissato un incontro tra il sindaco e i vertici di Fondazione.