Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, denunciato un 30enne, indagine della polizia ferroviaria

DERUBA IL CAPOTRENO E PICCHIA IL MACCHINISTA

Aveva perso tutto al gioco e non aveva i soldi per il biglietto


PREGANZIOL - Perde tutti i soldi che aveva in tasca al gioco, sale sul treno senza biglietto, completamente ubriaco e con una birra in mano, poi ruba il cappello al capotreno e prende a pugni e testate un macchinista. Sarà denunciato per lesioni, furto e resistenza a pubblico ufficiale il protagonista di questo episodio, un 30enne di San Trovaso, con precedenti di polizia alle spalle e noto perchè vicino alla tifoseria del Treviso calcio. Il fatto risale alla serata dello scorso 27 gennaio. Il 30enne ed un amico salgono a bordo del treno Venezia-Treviso alla stazione di Preganziol: entrambi, alticci, tengono delle lattine di birra in mano e ovviamente non hanno il biglietto.
Secondo quanto riferirà l'uomo in seguito aveva perso tutti i suoi soldi in scommesse e slot machine. Quando i due passeggeri scendono, alla stazione seguente, quella di San Trovaso, si scatena il finimondo. Il 30enne prima insulta il capotreno, un 55enne, poi gli lancia contro la sua lattina di birra, colpendolo al cappello. Il passeggero raccoglie il berretto e scappa nel sottopasso, sotto lo sguardo di decine di persone che si trovavano a bordo del treno. In soccorso del capotreno interviene quindi il macchinista, un 35enne, che insegue i due fuggitivi: quando li raggiunge sarà preso a pugni e colpito a testate.
Grazie alle telecamere interne del treno e della stazione ferroviaria gli investigatori della polfer sono riusciti ad identificare il 30enne, già di recente finito al centro della cronaca: era stato arrestato per aver malmenato alcuni carabinieri, a Vedelago, durante un normale controllo in un bar. Anche in quel caso la molla che aveva portato a questa reazione violenta era stata una forte perdita al gioco.