Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, denunciato un 30enne, indagine della polizia ferroviaria

DERUBA IL CAPOTRENO E PICCHIA IL MACCHINISTA

Aveva perso tutto al gioco e non aveva i soldi per il biglietto


PREGANZIOL - Perde tutti i soldi che aveva in tasca al gioco, sale sul treno senza biglietto, completamente ubriaco e con una birra in mano, poi ruba il cappello al capotreno e prende a pugni e testate un macchinista. Sarà denunciato per lesioni, furto e resistenza a pubblico ufficiale il protagonista di questo episodio, un 30enne di San Trovaso, con precedenti di polizia alle spalle e noto perchè vicino alla tifoseria del Treviso calcio. Il fatto risale alla serata dello scorso 27 gennaio. Il 30enne ed un amico salgono a bordo del treno Venezia-Treviso alla stazione di Preganziol: entrambi, alticci, tengono delle lattine di birra in mano e ovviamente non hanno il biglietto.
Secondo quanto riferirà l'uomo in seguito aveva perso tutti i suoi soldi in scommesse e slot machine. Quando i due passeggeri scendono, alla stazione seguente, quella di San Trovaso, si scatena il finimondo. Il 30enne prima insulta il capotreno, un 55enne, poi gli lancia contro la sua lattina di birra, colpendolo al cappello. Il passeggero raccoglie il berretto e scappa nel sottopasso, sotto lo sguardo di decine di persone che si trovavano a bordo del treno. In soccorso del capotreno interviene quindi il macchinista, un 35enne, che insegue i due fuggitivi: quando li raggiunge sarà preso a pugni e colpito a testate.
Grazie alle telecamere interne del treno e della stazione ferroviaria gli investigatori della polfer sono riusciti ad identificare il 30enne, già di recente finito al centro della cronaca: era stato arrestato per aver malmenato alcuni carabinieri, a Vedelago, durante un normale controllo in un bar. Anche in quel caso la molla che aveva portato a questa reazione violenta era stata una forte perdita al gioco.