Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, denunciato un 30enne, indagine della polizia ferroviaria

DERUBA IL CAPOTRENO E PICCHIA IL MACCHINISTA

Aveva perso tutto al gioco e non aveva i soldi per il biglietto


PREGANZIOL - Perde tutti i soldi che aveva in tasca al gioco, sale sul treno senza biglietto, completamente ubriaco e con una birra in mano, poi ruba il cappello al capotreno e prende a pugni e testate un macchinista. Sarà denunciato per lesioni, furto e resistenza a pubblico ufficiale il protagonista di questo episodio, un 30enne di San Trovaso, con precedenti di polizia alle spalle e noto perchè vicino alla tifoseria del Treviso calcio. Il fatto risale alla serata dello scorso 27 gennaio. Il 30enne ed un amico salgono a bordo del treno Venezia-Treviso alla stazione di Preganziol: entrambi, alticci, tengono delle lattine di birra in mano e ovviamente non hanno il biglietto.
Secondo quanto riferirà l'uomo in seguito aveva perso tutti i suoi soldi in scommesse e slot machine. Quando i due passeggeri scendono, alla stazione seguente, quella di San Trovaso, si scatena il finimondo. Il 30enne prima insulta il capotreno, un 55enne, poi gli lancia contro la sua lattina di birra, colpendolo al cappello. Il passeggero raccoglie il berretto e scappa nel sottopasso, sotto lo sguardo di decine di persone che si trovavano a bordo del treno. In soccorso del capotreno interviene quindi il macchinista, un 35enne, che insegue i due fuggitivi: quando li raggiunge sarà preso a pugni e colpito a testate.
Grazie alle telecamere interne del treno e della stazione ferroviaria gli investigatori della polfer sono riusciti ad identificare il 30enne, già di recente finito al centro della cronaca: era stato arrestato per aver malmenato alcuni carabinieri, a Vedelago, durante un normale controllo in un bar. Anche in quel caso la molla che aveva portato a questa reazione violenta era stata una forte perdita al gioco.