Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/154: IL PGA TOUR INGRANA LA QUINTA

Nel torneo in California brilla anche Francesco Molinari


Dopo il brillante finale di stagione 2016 alle Hawaii, Francesco Molinari inizia il 2017 partecipando, dal 19 al 22 gennaio al Careerbuilder Challenge, con cui il PGA Tour ha portato il gioco in California allo Stadium di La Quinta, che ha ben tre percorsi: lo Stadium Course, il Nicklaus Tournament...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, a causare le fiamme il cortocircuito di una caldaia

INCENDIO IN PIAZZA GIORGIONE, INAGIBILI TRE NEGOZI

Rogo devasta store Benetton, danni anche per Max Mara e Sisley


CASTELFRANCO - Sono ingentissimi i danni provocati da un incendio che nella notte tra sabato e domenica ha devastato tre negozi nel centro storico di Castelfranco, in piazza Giorgione: danneggiati e inagibili i locali dello store Benetton ma anche l'emporio Max Mara e Sisley young. Da buttare decine e decine di capi d'abbigliamento, impregnati dal fumo acre del rogo. Il danno ammonterebbe ad alcune decine di migliaia di euro. I vigili del fuoco di Castelfranco, Asolo, Montebelluna e Treviso hanno lavorato per tutta la notte, fino alle 4 del mattino di domenica per mettere in sicurezza la struttura, bonificare gli ambienti e soprattutto far fuoriuscire la densissima nube di fumo che si era formata. Secondo quanto accertato dalla squadra di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco l'incendio sarebbe divampato a causa di un cortocircuito di una caldaia che si è poi propagato al magazzino dello store Benetton.