Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, a causare le fiamme il cortocircuito di una caldaia

INCENDIO IN PIAZZA GIORGIONE, INAGIBILI TRE NEGOZI

Rogo devasta store Benetton, danni anche per Max Mara e Sisley


CASTELFRANCO - Sono ingentissimi i danni provocati da un incendio che nella notte tra sabato e domenica ha devastato tre negozi nel centro storico di Castelfranco, in piazza Giorgione: danneggiati e inagibili i locali dello store Benetton ma anche l'emporio Max Mara e Sisley young. Da buttare decine e decine di capi d'abbigliamento, impregnati dal fumo acre del rogo. Il danno ammonterebbe ad alcune decine di migliaia di euro. I vigili del fuoco di Castelfranco, Asolo, Montebelluna e Treviso hanno lavorato per tutta la notte, fino alle 4 del mattino di domenica per mettere in sicurezza la struttura, bonificare gli ambienti e soprattutto far fuoriuscire la densissima nube di fumo che si era formata. Secondo quanto accertato dalla squadra di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco l'incendio sarebbe divampato a causa di un cortocircuito di una caldaia che si è poi propagato al magazzino dello store Benetton.