Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalità di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domenica processione nelle vie del centro della città trevigiana

A SAN BIAGIO LE RELIQUIE DI SANT’ANTONIO DI PADOVA

Settimana Antoniana dal 20 al 28 febbraio, l'arrivo sabato


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Cresce l’attesa a San Biagio di Callalta per l’arrivo delle preziose reliquie del di Sant’Antonio di Padova. La Settimana Antoniana, dal 20 al 28 febbraio, è stata voluta dalla parrocchia di San Biagio come momento significativo della Quaresima e dell’Anno Santo, ma coinvolgerà l’intera comunità con celebrazioni liturgiche, espressioni artistiche e momenti comunitari di approfondimento, alle quali saranno presenti anche le autorità cittadine. “L’invito a stringerci attorno alle reliquie del Santo di Padova, insigne predicatore della Quaresima – scrive nell’invito rivolto ai fedeli, il parroco don Devid Berton - vuole essere un modo per riscoprire la bellezza della nostra fede: semplice, antica e capace di incidere e guidare la nostra vita. La fede che ci viene consegnata dai nostri padri e dalle figure dei santi cari alle nostre terre non può rimanere sterile e inoperosa di fronte alla storia in cui siamo inseriti e alla frenesia del vivere”.
Le reliquie di Sant’Antonio di Padova saranno accolte sabato 20 febbraio, alle ore 17 presso l’oratorio di San Biagio di Callalta con il saluto delle autorità e la processione verso la chiesa parrocchiale dove seguirà la messa. Nei giorni seguenti sono previsti i pellegrinaggi da parte dei diversi vicariati della zona. Domenica 28 febbraio la conclusione della Settimana Antoniana con la celebrazione solenne alle ore 17 presieduta da padre Enzo Paolo Poiana, rettore della Pontificia Basilica del Santo di Padova e animata dalla Cappella musicale della Basilica. Seguirà la processione con la reliquia del Santo lungo le vie Lepanto, Cavour, Venier, Garibaldi e Calvi (i residenti sono invitati ad abbellire il percorso con lumi e coccarde). Alle ore 19 è prevista la cena sociale presso l’oratorio con la presenza anche delle autorità cittadine.
“Siamo onorati – afferma il sindaco Alberto Cappelletto- di poter accogliere le reliquie del santo più amato e rappresentativo della cristianità. L’attualità del suo messaggio è fuori discussione ed è un invito anche a chi ha oggi responsabilità di governo, a tutti i livelli, perché i bisogni e le necessità dei più poveri, delle tante persone in difficoltà, senza un lavoro o una prospettiva, diventino il faro verso cui orientare ogni scelta”.