Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pronta apertura di una nuova filiale a Pradamano, in Friuli

CARRARO CHIUDE IL 2015 IN CRESCITA: +15%

La concessionaria di Susegana batte la crisi dell'auto


SUSEGANA - Carraro, concessionaria con sede a Susegana presente con una fitta rete di filiali nelle province di Belluno, Treviso, Venezia, ha chiuso il 2015 con un più 15% rispetto all’anno precedente. L’incremento ha riguardato sia il fatturato, pari a 121.653.410 euro, che le vendite: nel 2015 sono stati 4.564 i veicoli venduti. Numeri che collocano Carraro tra i Top 50 dei dealers italiani.
Buona parte del fatturato (84%) è diviso tra reparto veicoli industriali e reparto vetture, con una lieve prevalenza di quest’ultimo; la restante parte (16%) proviene dal reparto post-vendita. Oggi la concessionaria rappresenta un ampio ventaglio di marchi: Mercedes-Benz, Smart, Jeep, Subaru e Mitsubishi Fuso. Grazie anche a questi positivi risultati Carraro, da 40 anni attiva nel settore automotive e azienda nota per la sua particolare attenzione all’ambiente e all’innovazione (grazie allo sviluppo di software specifici è stata insignita del “Premio Innovazione Manageriale” indetto da Interauto News e Quintegia al Dealer Day di Verona), si appresta ad affrontare due nuove sfide nel 2016. La prima riguarda l’apertura di una nuova sede Mercedes-Benz Trucks (veicoli industriali) a Pradamano (Udine), che consentirà alla storica concessionaria di essere sempre più presente anche in Friuli Venezia Giulia con positive ricadute in termini occupazionali anche per il territorio. La seconda riguarda invece un importante traguardo, questa volta nazionale, con l’accordo in esclusiva per la vendita in Italia di minibus turistici allestiti da CMS Auto, partner ufficiale della casa di Stoccarda e leader nordeuropeo del settore. Si tratta di veicoli dedicati al settore del turismo e del transfert.
“Questi numeri – spiega il presidente Francesco Carraro – sono frutto di una strategia aziendale che ci ha portato ad investire su ogni aspetto, dalla collocazione strategica delle sedi alla formazione del personale, alla cura dell’assistenza. Non a caso dei 248 collaboratori, ben 140 (il 65%) si dedicano all’officina, carrozzeria, ricambi e assistenza 24 ore su 24, con un dato superiore alla media. E’ grazie a questa strategia che siamo riusciti a conquistare fette di mercato importanti in un territorio come quello veneto e friulano ad alta concorrenza nel settore automotive”.