Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO La rabbia del sindaco Giuseppe Nardi: "Noi neppure avvisati"

FARRA: AGGREDÌ UN ANZIANO, ORA CHIEDE LA RESIDENZA

Nel 2012 aveva rapinato l'81enne Carmelo Merotto


Il sindaco Giuseppe NardiFARRA DI SOLIGO - Aveva aggredito brutalmente un anziano per pochi spiccioli; ora chiede la residenza in quello stesso Comune. Tre anni fa era stato protagonista di un grave episodio di cronaca, l’aggressione ad un anziano nella sua abitazione di Col San Martino, con un complice. Aggressione da cui l’allora 81enne Carmelo Merotto era uscito con numerose ferite e una prognosi di circa un mese e per cui i due erano stati condannati ad una pena di tre anni sei mesi per i reati di rapina e lesioni personali in concorso. Condanna che i due extracomunitari, senza permesso di soggiorno all’epoca dei fatti, ora stanno scontando ai domiciliari in attesa dell’espulsione una volta terminata la pena.
Ma giusto qualche giorno fa al sindaco di Farra di Soligo, che ha ben conosciuto la vicenda del suo concittadino Merotto, è capitata sulla scrivania una pratica di richiesta di residenza singolare: quella di uno dei due aggressori. Queste le parole del Sindaco di Farra di Soligo Giuseppe Nardi: “Ritengo grave che come primo responsabile della sicurezza dei cittadini di Farra di Soligo io non sia stato avvisato di niente. Si è presentato la settimana scorsa nel nostro ufficio anagrafe per chiedere la residenza. Aveva con se un documento a firma del magistrato di sorveglianza che dichiarava la non cessata pericolosità sociale dell’individuo e malgrado ciò è nel territorio di Farra. Per questo mi sono premurato di scrivere al Questore, al Prefetto, all’Ufficio di Sorveglianza di Venezia, alla stazione dei Carabinieri chiedendo l’allontanamento immediato di questa persona. Ma non ho avuto alcuna risposta”.