Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dai sedici anni del primo grado, condanne ridotte a nove

DUE ETTI DI COCAINA IN CASA: PENE DIMEZZATE IN APPELLO

alla sbarra il 36enne Giuseppe Ruju e la 30enne Giuliana Battois



ZERO BRANCO
– Dimezzate le condanne in appello ai coniugi di Zero Branco scoperti con la droga in casa. Dopo aver rimediato in primo grado rispettivamente nove anni e due mesi e sette anni e sei mesi di reclusione, il 36enne di origini veneziane Giuseppe Ruju è passato a cinque anni di carcere, mentre la moglie Giuliana Battois, 30enne padovana, a tre anni e otto mesi.

Difesi entrambi dall'avvocato Mauro Serpico, i due coniugi erano finiti in manette nel giugno dello scorso anno dopo che la Squadra Mobile di Venezia, impegnata in un'operazione di controllo del territorio, li aveva scoperti con 200 grammi di cocaina in casa, di cui 145 di sostanza purissima, e 40 grammi di marijuana.

Sotto sequestro erano finiti anche un bilancino di precisione, alcuni coltelli e pugnali oltre a delle armi giocattolo alle quali era stato rimosso il tappo rosso. Secondo gli inquirenti i due coniugi sarebbero stati soliti smerciare piccoli quantitativi di droga tra Mestre, Mogliano Veneto e Treviso.