Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dai sedici anni del primo grado, condanne ridotte a nove

DUE ETTI DI COCAINA IN CASA: PENE DIMEZZATE IN APPELLO

alla sbarra il 36enne Giuseppe Ruju e la 30enne Giuliana Battois



ZERO BRANCO
– Dimezzate le condanne in appello ai coniugi di Zero Branco scoperti con la droga in casa. Dopo aver rimediato in primo grado rispettivamente nove anni e due mesi e sette anni e sei mesi di reclusione, il 36enne di origini veneziane Giuseppe Ruju è passato a cinque anni di carcere, mentre la moglie Giuliana Battois, 30enne padovana, a tre anni e otto mesi.

Difesi entrambi dall'avvocato Mauro Serpico, i due coniugi erano finiti in manette nel giugno dello scorso anno dopo che la Squadra Mobile di Venezia, impegnata in un'operazione di controllo del territorio, li aveva scoperti con 200 grammi di cocaina in casa, di cui 145 di sostanza purissima, e 40 grammi di marijuana.

Sotto sequestro erano finiti anche un bilancino di precisione, alcuni coltelli e pugnali oltre a delle armi giocattolo alle quali era stato rimosso il tappo rosso. Secondo gli inquirenti i due coniugi sarebbero stati soliti smerciare piccoli quantitativi di droga tra Mestre, Mogliano Veneto e Treviso.