Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviato a giudizio per omicidio colposo un 25enne di Spresiano

FALCIATO DA UN FURGONE, INVESTITORE A PROCESSO

Lo schianto il 29 gennaio 2015: morì Francesco Bragagia


ARCADE – Rinviato a giudizio perchè ritenuto responsabile della morte di Francesco Bragagia, 55enne di Nervesa e dipendente della "Piave funghi" di Santandrà, deceduto il 29 gennaio dello scorso anno in un incidente stradale. E' la decisione presa dal gup Silvio Maras nei confronti di un 25enne di Spresiano il quale, alla guida del furgone Citroen della ditta per cui lavorava, avrebbe tagliato la strada al centauro. La ricostruzione della difesa è però diversa rispetto a quella della Procura, motivo per cui ha scelto di affrontare il dibattimento. A causare l'incidente sarebbe stata infatti una vettura condotta da una 20enne del posto la quale, per evitare un fagiano che si trovava in mezzo alla strada, avrebbe sterzato a sinistra invadendo la corsia opposta di marcia. Il 25enne viaggiava nel senso opposto di marcia e, per evitare l'impatto, avrebbe sterzato a destra finendo sull'erba e perdendo il controllo del mezzo che è sbandato, ha abbattuto un palo del telefono e ha poi falciato il centauro, uccidendolo sul colpo, prima di finire ribaltato contro il muro di un'abitazione. La posizione della 20enne è già stata archiviata e per la procura l'unico responsabile del tragico incidente sarebbe l'imputato. Il processo inizierà a giugno.